AIESEC, sei settimane per scoprire il mondo

AIESEC, toc toc Firenze

Centoventiquattro paesi, oltre 86mila membri, una moltitudine di lingue e un’unica casa, il pianeta. Non è la nuova Babele, si tratta di AIESEC.

AIESEC è acronimo dal francese Association Internationale des Etudiants en Sciences Economiques et Commerciales.
Era il 1948 quando un gruppo di studenti provenienti da 6 nazioni si incontrò nella cittadina belga di Liegi per costruire un sogno che tre anni dopo la Seconda Guerra Mondiale sembrava ancora lontano, promuovere la pace e lo sviluppo umano. Oggi quella visione è diventata grande, non smette di crescere ed è sbarcata a Firenze. Ebbene sì, l’associazione, attiva in Italia dal 1954, ha da poco aperto il suo comitato Expansion anche nel capoluogo toscano, città a vocazione internazionale per eccellenza.

Ma cos’è esattamente AIESEC?

Il più grande network internazionale del mondo. L’associazione, che promuove lo sviluppo umano e la cooperazione tra i paesi attraverso scambi internazionali, offre la possibilità agli studenti o ai neolaureati (fino a due anni dal conseguimento del titolo) di svolgere uno stage e lavorare con le aziende o le associazioni partner. Sei settimane in cui nessuno verrà lasciato indietro e riceverà supporto logistico dal comitato locale del paese ospitante.

Tre i programmi principali offerti dal comitato Expansion fiorentino: Enterpreunership, Education e Awarness. Se il primo è legato allo sviluppo di attività imprenditoriali e offre l’opportunità di collaborare con organizzazioni non governative curando il marketing, le pubbliche relazioni o la comunicazione, gli altri due offrono la possibilità di confrontarsi con il mondo della formazione attraverso il lavoro diretto con bambini di altri paesi o la sensibilizzazione riguardo alcune problematiche sociali come l’HIV, la salute, i diritti umani e la sostenibilità ambientale.

aiesec, toc toc firenze

E i costi?

Per partecipare ai programmi è necessario pagare una quota di 250 euro per coprire i costi di gestione. Gli stage offriranno vitto e alloggio o un rimborso spese mensile, mentre le spese di viaggio saranno a carico dello stagista. Tanti sono i paesi con i quali AIESEC Italia ha intrapreso delle relazioni stabili e durature: dalle mete esotiche ed extraeuropee dei top providers come Brasile, Egitto, Etiopia, India, Cina e Russia ad altri paesi growing providers con i quali le relazioni si stanno intensificando come Ungheria, Portogallo, Polonia, Colombia, Bahrein, Romania, Repubblica Ceca e Taiwan, sino ad arrivare ai potential providers come Turchia, Tailandia, Messico, Indonesia e Grecia.

Partecipare è semplicissimo, basta rivolgersi al comitato AIESEC locale più vicino e inoltrare la candidatura. I membri del comitato si occuperanno del processo di selezione e forniranno tutto il supporto necessario e la preparazione per affrontare l’esperienza all’estero. Unico requisito, oltre all’adesione ai valori del rispetto e della tolleranza, è essere studenti universitari o avere conseguito la laurea negli ultimi due anni. Allora perchè non partecipare? Come diceva Bruce Chatwin “il viaggio non soltanto allarga la mente: le dà forma”.

Vorresti vedere il mondo? Scopri come puoi viaggiare con l’università!

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE