ARES: uniti contro l’omofobia

ares, toc toc firenze

Dopo due anni giunge al termine il Progetto Grundtvig (Partneriati per l’Apprendimento) ARES (ARtistic Educational System for the Social Inclusion of young Lesbian,Gay, Bisexual and Transgender adults).

Il progetto ARES ha visto la partecipazione, insieme all’Italia, di un consorzio di organizzazioni provenienti da 5 paesi UE: Polonia, Inghilterra, Olanda ed Estonia. L’obiettivo principale del progetto ARES è stato quello di far conoscere e promuovere la rappresentazione dell’omosessualità e della transessualità attraverso l’utilizzo di canali artistici e culturali, quali il cinema, la letteratura ed il teatro, favorendo la lotta all’omofobia e l’integrazione delle persone LGBT.

ares, toc toc firenze

La cultura per combattere ogni discriminazione

Il progetto si è rivolto prevalentemente a gruppi di giovani-adulti che sono stati coinvolti in workshop, presentazioni, cineforum, dibattiti e seminari durante i quali sono state analizzati e discussi film, romanzi ed opere letterarie di autori nazionali ed internazionali. I partner del progetto hanno anche lavorato alla predisposizione di strumenti e di documenti a carattere tecnico-formativo che risulteranno utili a ciascuna organizzazione per continuare a lavorare su questo tipo di tematiche anche in futuro.

In Italia, i collaboratori di ENFAP Toscana hanno organizzato una serie di incontri, dal carattere educativo-non formale, in biblioteche e spazi pubblici della provincia di Firenze, Arezzo e Pistoia e durante i quali si è discusso di omosessualità e transessualità attraverso l’utilizzo di cortometraggi internazionali ed opere letterarie di autori italiani e stranieri quali Pier Vittorio Tondelli, Alfred Tennysson, Edmund Gosse, Christopher Isherwood, James Baldwin cercando di mostrare, attraverso la visione, la lettura e l’analisi dei contenuti il rapporto ed i cambiamenti avvenuti nel tempo fra omosessualità e società e fra omosessualità ed eterosessualità.

ares, toc toc firenze

Basta con gli stereotipi

In particolare come spiega Massimo Zanoccoli, docente di ENFAP Toscana: “Con il progetto ARES abbiamo cercato di far conoscere e promuovere una rappresentazione dell’omosessualità priva di ogni stereotipo. Il nostro tentativo è stato quello di promuovere personaggi omosessuali, maschili e femminili, attraverso film, romanzi ed altre opere letterarie che non avessero connotati stereotipati, come ancora oggi è possibile vedere nei programmi televisivi, ma che fossero del tutto naturali e reali“.

I partecipanti delle iniziative organizzate da ENFAP Toscana hanno infatti mostrato grande interesse per gli argomenti proposti e rimarcato più volte l’assoluta novità dei contenuti e delle modalità di rappresentazione, che per molti sono stati un’assoluta novità.
Stefano Bini, coordinatore del progetto per ENFAP Toscana aggiunge: “Il progetto ARES ha significato per la nostra organizzazione e per i nostri partner internazionali, il tentativo di portare le tematiche dell’omosessualità al centro dell’attenzione e del dibattito. Solitamente siamo abituati a parlare di omosessualità solo e quando la parte eterosessuale decide di farlo e nelle modalità che stabilisce; con il progetto ARES, abbiamo invece cercato di far diventare l’omosessualità il vero soggetto dei nostri incontri e delle nostre analisi”.

ares, toc toc firenze

Don’t ask, don’t tell

“Lavorando intorno alle tematiche dell’omosessualità, con tutti i collaboratori di ENFAP Toscana e con i nostri partner internazionali abbiamo cercato di andare oltre l’ipocrita e ingiusto principio del – don’t ask, don’t tell – che è rimasto in vigore all’interno dell’esercito USA fino a non molto tempo fa.

Il nostro prossimo obiettivo, dopo la conclusione delle attività, sarà quello di mantenere e rafforzare i legami con tutte le organizzazioni che ci hanno sostenuto in questi due anni e di organizzare con i partner internazionali nuove iniziative in ambito europeo che mantengano l’attenzione sulle modalità e gli strumenti di rappresentazione dell’omosessualità, abbracciando la sfida di poterli far conoscere agli studenti degli istituti superiori e a chi lavora all’interno di organizzazioni formative”.

Segui il progetto ARES su: Facebook: https://www.facebook.com/aresnetwork;  YouTube: http://www.youtube.com/channel/UC-VP_5BgWPJJDoLd6dyz-uA?feature=watchENFAP Toscana: www.enfap-toscana.org

Tags
Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE