La Biblioteca delle Oblate cresce per noi

Biblioteca delle oblate, toc toc firenze

La cultura è il patrimonio di tutti. La cultura è la benzina del cervello.

Noi a Firenze in questa parola ci crediamo da secoli e, alla fine, se non lo facciamo noi che siamo la culla del Rinascimento, chi può?

La cultura non si alimenta solo nei musei o nei banchi di scuola, la cultura vive e fiorisce soprattutto nelle biblioteche. Questi veri e propri templi del sapere sono quasi considerati una ”romanticheria” di questi tempi, ma noi ci crediamo. Ci crediamo così tanto che abbiamo investito moltissimo in loro negli anni.

Tutti conosciamo la Biblioteca delle Oblate. Decine e decine di studenti e lettori ogni giorno la eleggono come luogo dove passare i propri pomeriggi, dove studiare, dove nutrirsi di cultura. 

La Biblioteca delle Oblate, toc toc frenze

La Biblioteca delle Oblate si sentiva stretta

Ed allora ha deciso di allargarsi. Grazie al progetto  ‘Grandi oblate – The Florence public library’ è partita una meravigliosa rivoluzione, vale a dire rendere la nostra amata biblioteca una moderna ‘public library’ a scaffale aperto sul modello europeo, raddoppiando la superficie adibita ai libri passando da duemila a quattromila metri quadrati e diventando così una delle biblioteche più grandi d’Italia.

Il piacere della carta stampata

Il mercato dei giornali, si sa, a causa dei progressi della tecnologia è in continuo calo. Eppure noi eterni romantici, crediamo anche in questo. Una delle sale inaugurate l’altro giorno dalla Biblioteca delle Oblate, non a caso, è un emeroteca.

Poter leggere comodamente un giornale, al caldo, in una sala completamente nuova e sommersa dall’odore della carta… Un piacere unico a parer nostro.

La sala è stata intitolata alla nostra concittadina, scrittrice, poetessa e partigiana fiorentina Joyce Lussu.

La Biblioteca delle Oblate , toc toc firenze

Chi di noi, da bambino, non ha mai preso in mano un libro e ha inventato di sana pianta una storia fingendo di leggere? Le storie piacciono a tutti, grandi e piccini. Far frequentare questi luoghi ai bambini è un ottimo metodo per avvicinarli al mondo della cultura.

I nuovi trecento metri quadrati inaugurati l’altro giorno, sono stati dedicati proprio a loro: ai più giovani. Tanto era lo spazio che è stato possibile dividerlo per fasce d’età.

La stanza comunica con l’esterno attraverso il loggiato dove, nel giardino, sono state prese in considerazione le idee di costruire nuovi servizi igienici, nursary e guardaroba.

La Biblioteca delle Oblate, toc toc firenze

Il traguardo dei 4000 metri quadrati per una nuova, grande Biblioteca delle Oblate

Per raggiungere l’obbiettivo finale e realizzare il progetto sopracitato  ‘Grandi oblate – The Florence public library’, sono in programma quattro lotti di lavori che prevedono lo spostamento a poco a poco in altre strutture, di funzioni esterne ad estranee alla biblioteca e il riadattamento degli spazi guadagnati con l’intento di rendere al massimo le funzioni delle Oblate.

 

Un grande onore ed un grande merito per una grandissima parte di Firenze.

 

Credits: Biblioteca delle Oblate,FirenzeToday Il Reporter

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE