Bologna – Fiorentina: il derby dell’Appennino

fiorentina, toc toc firenze

Un solo nome, Juan Cuadrado. Che gioia vederti giocare ma che rabbia non averti in finale.

Il 3 a 0 di ieri porta la sua firma autore di due gol e di una partita strepitosa, segna reti alla Pippo Inzaghi da vero 9 e sgancia bombe alla Zlatan Ibrahimovic. Tutto questo lui lo fa sembrare scontato e banale, quasi prevedibile.
Noi per adesso non possiamo far altro che goderci questo grandissimo fuoriclasse e sperare di rivederlo in maglia viola anche il prossimo anno.
La sua perdita per squalifica peserà tantissimo nella finale di sabato a Roma ma la squadra oggi è apparsa concentrata e compatta.

fiorentina, toc toc firenze
Non ostante 15 minuti di sofferenza iniziale dal primo gol in poi i viola sono riusciti a dominare un Bologna che purtroppo senza Gilardino e Diamanti è veramente poca cosa.
Una squadra storica come loro però non merita la Serie B ma il complesso di giocatori non era adeguato per affrontare un campionato come questo, gli auguro di poter tornare in A il più presto possibile.

La nostra squadra ed il 3 Maggio che si avvicina

Ieri per molti versi è stata la prova generale del il 3 maggio, la risposta è stata più che positiva, possiamo in oltre dire che probabilmente giocheranno Savic, Pasqual e Matri (ieri tenuti fuori per precauzione).
La squadra c’è è pronta e concentrata, l’unico dubbio rimane in avanti, Vargas anche se ieri ha giocato da terzino non ha brillato al contrario di Ilicic che nel ruolo di trequartista sembra aver trovato il suo habitat naturale.
Vedremo, sicuramente Montella ha già la formazione in mentre e in partite come queste le motivazioni sono sempre altissime, chiunque scenderà in campo darà il 110%.

fiorentina, toc toc firenze

Dalla sponda Napoletana invece registriamo l’infortunio di Higuain che potrebbe saltare la finale, questo darebbe ulteriore morale ai tifosi viola e alla squadra, sicuramente senza di lui la partita risulterebbe più equilibrata, si aspetteranno nuove notizie ad inizio settimana.

Detto questo tutti a Roma!

Quello di sabato sarà l’esodo più grande della storia della Fiorentina, più di 25 mila tagliandi venduti per una città che ne conta 400 mila, sono numeri pazzeschi.
Firenze ha risposto presente e la speranza di portare a casa il primo trofeo dell’era Della Valle è concreta.
Abbiamo le nostre possibilità e ci giocheremo la nostra partita anche senza la vespa Cuadrado e la coppia di casa Vianello Gomez e Rossi (non vuol essere un offesa sia chiaro ci noto solo una certa somiglianza).

Cavalchiamo quindi l’onda dell’entusiasmo e coloriamo il cielo di viola sopra l’Olimpico.

 

credits: dary_gaglianofiorentina6ilnostroamoreleonardogoti

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE