Crescere in Digitale: occasioni di lavoro a Firenze e non solo

crescere in digitale

Crescere in Digitale è un grande progetto realizzato dal Ministero del Lavoro insieme a Unioncamere e Google nell’ottica di promuovere tutte le attività del Made in Italy attraverso le competenze digitali dei giovani laureati italiani

Ora ti spieghiamo di cosa si tratta e perché Crescere in Digitale è l’occasione d’oro da non perdere se sei alla ricerca di un lavoro…vero! Questo progetto è rivolto a tutti i giovani under 31 che siano disoccupati e laureati. Si rivolge insomma ai NEET, quella categoria di giovani come noi che l’Unione Europea ama definire come Not Engaged in Education, Employment or Training, ovvero giovani laureati disoccupati ma non ancora scoraggiati. (E questo lo diciamo noi)

crescere in digitale

L’idea alla base di Crescere in Digitale risiede nell’unione delle forze tra questo grande gruppo di NEET e le Piccole & Medie Imprese che gravitano attorno al Made in Italy.

Prima di parlare di Crescere in Digitale, vorremmo darti qualche numero

No, non diamo i numeri. Ti diamo uno spunto di riflessione sul fenomeno dei NEET e su come il Ministero e le Camere di Commercio italiano hanno pensato di risollevarne le sorti, agendo in favore del marchio produttivo italiano che è uno dei più apprezzati e richiesti al mondo. Stando ai dati ISTAT del 2009, i giovani italiani non impegnati in percorsi di studio e al tempo stesso disoccupati erano il 21,2% della popolazione.

crescere in digitale

Un dato allarmante sollevato dal dibattito politico che ha fatto molto discutere anche i giovani stessi, spesso appellati con nomignoli infelici come ‘bamboccioni’, ‘mammoni’ e ‘schizzinosi’. Il problema si acuisce se si considera la fascia d’età del post-laurea, ovvero i giovani tra i 25 e i 29 anni: sempre secondo l’Istituto Statistico, infatti, i giovani disimpegnati e disoccupati sono il 26% degli under30.

Cosa unisce il fenomeno dei NEET e il progetto di Crescere in Digitale?

Ti diamo ora qualche numero positivo. Partiamo dal marchio: Made in Italy è il terzo riconosciuto al mondo per notorietà dopo Coca-Cola e Visa. Per Made in Italy si intende il prodotto ideato, realizzato e confezionato totalmente sul suolo italiano. Si tratta di un marchio di qualità che solo nel 2013 ha generato ben 68 miliardi di euro in esportazioni di prodotti nostrani: un patrimonio caratterizzato da oltre 1000 prodotti italiani detti top-performers che spaziano dall’abbigliamento all’enogastronomia certificata.

crescere in digitale

Con questi numeri grandiosi, però, c’è poco da festeggiare. Si, perché il nostro marchio è frenato da un limite che Crescere in digitale vuole superare: la digitalizzazione e l’utilizzo del web. Com’è noto, non si tratta solamente di divario digitale dovuto a problemi di diffusione e utilizzo del mezzo, quanto piuttosto di alfabetizzazione di settore. In poche parole, le PMI italiane soffrono di un certo grado di ritrosia verso l’utilizzo di Internet per la propria crescita economica.

Come funziona Crescere in Digitale?

Collegati subito sul sito web e, dopo una breve fase di registrazione, accederai ad un corso gratuito di 50 ore che spazia dall’economia di Internet alle app, dal SEO al Social Media Managing. Si tratta di un video corso online tenuto da docenti di spicco di grandi istituti come la Bocconi School of Management e dagli specialisti di Google. In questo corso avrai una panoramica completa ed approfondita sul mondo digital e sulle competenze richieste per diventare un digitalizzatore. Ogni modulo è strutturato per capitoli ed è ampiamente corredato da slides da scaricare gratuitamente. Ma non finisce qui!

crescere in digitale

L’esame finale di Crescere in Digitale

Una volta ultimato il corso, verrai indirizzato su una pagina web dalla quale potrai sottoporti ad un esame finale. Questo è suddiviso in cento domande con risposte multiple ed è completabile in 60 minuti. Avrai il risultato contestualmente alla fine del test. Cosa succede dopo? In caso di esito positivo sarai contattato per svolgere dei laboratori presso la Camera di Commercio a te più vicina, a Firenze, oltre a ricevere l’attestato di frequenza.

crescere in digitale

Alla fine di questi laboratori potrai avere la possibilità di essere contattato da una delle tantissime aziende che ne abbiano fatto richiesta per iniziare lo stage retribuito (da 500,00 euro mensili). La novità sta nel fatto che qualora tu e l’azienda andiate particolarmente d’accordo, in caso di assunzione, questa potrà usufruire di vantaggiosi sgravi fiscali sul tuo contratto di lavoro.

Ti avvisiamo infine che…

Per la regione Toscana le richieste sono state pochissime rispetto alle aspettative. Questo significa che ad oggi ci sono più aziende richiedenti che tirocinanti disponibili. No, non ce la sentiamo di dare la colpa ai giovani perché chi scrive ci ha provato ed ha superato brillantemente il corso. Tuttavia, a causa di rallentamenti burocratici legati ai centri per l’impiego, molti iscritti sono stati esclusi dalle graduatorie per vizi di profilassi, ovvero per la mancata presa in carico della domanda da parte dei centri per l’impiego. Dovrete quindi assicurarvi che il vostro status sia operativo e compatibile con l’iniziativa di Crescere in Digitale, altrimenti sarete barbaramente tagliati fuori. Per maggiori informazioni vi consigliamo di leggere accuratamente quanto spiegato qui.

Non ci resta che augurarvi buona fortuna per questa impresa e…che vinca il miglio digitalizzatore! A breve approfondiremo i grandi temi del digital per le PMI con interviste e focus assieme ai docenti e agli organizzatori di questo grande progetto. Restate sintonizzati!

Credits: Crescere in Digitale (sito web ufficiale), L’alveare che dice si, Sky

 

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE