Democrazia e diritti all’Istituto Universitario Europeo

istituto universitario europeo, toc toc firenze

La democrazia e i diritti umani sono in declino? Se ne discute all’Istituto Universitario Europeo a Firenze

Un Policy Dialogue per avanzare idee di riforma in vista della “Democrazia di Nuova Generazione”

Questo è l’argomento di discussione dei 150 esperti radunati dal 23 al 25 novembre dall’Istituto Universitario Europeo, dal Club de Madrid e dal Robert F. Kennedy Center for Justice and Human Rights (RFK Center). Due giorni di discussione che vedranno coinvolti 150 ex Primi Ministri ed ex Presidenti democraticamente eletti. L’obiettivo è quello di identificare strumenti innovativi e idee di riforma per favorire il dialogo sulla qualità e sul futuro della democrazia, per promuoverla in tempi difficili come questi.

Nella prima giornata inaugurale importante è la presenza, in collegamento video, di Federica Mogherini (Alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza), mentre, saranno presenti Romano Prodi (ex Primo Ministro italiano) ed il sindaco di Firenze Dario Nardella.

Toccherà proprio al sindaco di Firenze Dario Nardella dare il via ai gruppi di lavoro, il 24 novembre, che nella prima giornata esamineranno le dinamiche regionali e le maggiori minacce alla democrazia presenti in diverse regioni e proporranno delle risposte attuabili. Mentre nella seconda ed ultima giornata i partecipanti condivideranno i risultati delle proprie analisi iniziali individuando le caratteristiche in comune e le differenze tra le regioni, e definendo gli elementi iniziali del programma Next Generation Democracy globale e regionale. Quest’ultimo progetto del Club de Madrid durerà 18 mesi, cercando di dare risposta ai segnali di declino democratico in tutte le regioni del mondo.

istituto universitario europeo, toc toc firenze

Il 24 novembre ci sarà anche Vaira Vike-Freiberga, presidente del Club de Madrid e Kerry Kennedy, presidente del RFK Center. Tra gli altri partecipanti saranno presenti gli ex Primi Ministri ed ex Presidenti democraticamente eletti: Kjell Magne Bondevik (Norvegia); Felipe Alderón (Messico); Kim Campbell (Canada); Felipe González (Spagna); Ricardo Lagos (Cile); Chandrika Kumaratunga (Sri Lanka); Sadiq Al Mahdi (Sudan); Olusegun Obasanjo (Nigeria); Roza Otunbayeva (Kyrgyzstan) e Jigme Yoser Tingley (Buthan). Inolte verrà proiettato un video messaggio del Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon.

Confermata anche la partecipazione di esperti e professionisti di fama internazionale come Larry Diamond della Stanford University, Roelf Meyer (ex ministro del Sudafrica nei governi di De Klerk e Mandela, il cui ruolo fu chiave nella transizione democratica della Repubblica Sudafricana), Beatriz Merino (ex Primo Ministro del Perù); imprenditori e filantropi come Mo Ibrahim e Steve Killelea o membri della Slifka Foundation. Saranno presenti inoltre rappresentanti delle istituzioni non-governative e governative (ONU, OCSE, SEGIB, Community of Democracies); delle associazioni per i diritti umani (Human Rights Watch) della società civile (OXFAM, Partnership for Change), del mondo accademico (Berstelman Stiftung, IDEA, FLACSO, Carnegie Endowment) e del settore privato (Microsoft).

Se sei impossibilitato a partecipare, puoi seguire l’evento in diretta streaming sul sito del Club de Madrid, o in diretta su Twitter su @CLUBdeMADRID, @RFKCenter, @RFKEurope e @EuropeanUni.

L’hashtag per questo dialogo politico è: #NGD.

Per maggiori informazioni puoi visitare il sito clubmadrid.

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE