Dove riparare la bici a Firenze?

riparare la bici, toc toc firenze

Alzi la mano chi, prima o poi, non è stato costretto a riparare la bici, oppure a doverne comprare una nuova?

In una città congestionata dal traffico come Firenze infatti, con i mezzi pubblici che costano sempre di più e il parcheggio introvabile, qual è miglior modo di muoversi se non in bicicletta?

Peccato che ormai trovarne una non dozzinale a prezzi decenti, o semplicemente far riparare la bici, sia diventato praticamente impossibile. Fortuna che la redazione di Toc Toc Firenze si è messa in moto (o dovremmo dire a pedalare?) per voi!

Prezzi bassi e ampia scelta

Il primo posto sul podio lo guadagna un biciclettaio vecchio stile, che si trova in via Donizetti all’angolo con via Pretella (zona Piazza Puccini).  Qui è possibile trovare biciclette usate a poco prezzo, oltre a poter contare su un buon servizio per riparare la bici e vendita di pezzi mancanti. Il negozio non è grande ma è decisamente pieno di risorse!

Segue a ruota Universo Bike – Atala Point, in via Francesco Doni 6/R. Il negozio è più vasto del precedente, è possibile trovare diversi tipi di bici a seconda delle vostre esigenze, pezzi di ricambio e anche riparazioni, il tutto ad un buon prezzo. Se siete interessati e volete farvi un’idea al riguardo potete consultare anche il sito internet del negozio, che troverete ricco di informazioni e di fotografie. http://www.universobike.it/chisiamo.php

riparare la bici, toc toc firenze

Vecchio stile

Una particolarità è offerta da un altro biciclettaio alla vecchia maniera, che si trova in via Rossini, vicino piazza San Jacopino: infatti il proprietario collabora con un fabbro e, quindi, per quanto ne sappiamo è uno dei pochi (se non l’unico) che risalda le forcelle.

Infine vi consigliamo la Cicloffcina del CPA di via villa Magna. Qui infatti vengono portare le varie biciclette sequestrate, rimesse in buone condizioni e dopo rivendute a prezzi davvero concorrenziali. Le riparazioni più semplici vengono solitamente effettuate in cambio di un’offerta libera, così come la richiesta di pezzi (ma fate i bravi e non ci fate vergognare!).

Adesso non ci resta che augurarvi di non rompere le vostre biciclette, ma in caso dovesse succedere, saprete come affrontare la “sciagura” nel migliore dei modi!

 

credits: bicicletta, biciclettaio 

 

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE