Elezioni comunali: una settimana movimentata

elezioni comunali, toc toc firenze

Mancano ormai 13 giorni alle elezioni comunali, e i candidati alla poltrona più ambita di Firenze stanno preparando  i botti finali di una campagna elettorale ricca ed estenuante.

Dario Nardella: presente, passato e futuro

elezioni comunali, toc toc firenze

Botti che sta preparando Dario Nardella, molto attivo durante le ultime settimane.Durante la settimana è stato alla festa per l’apertura del nuovo teatro dell’opera, all’hotel Michelangelo per il convegno dei farmacisti fiorentini intitolato “La farmacia dei servizi: il modello Firenze” ed ha partecipato all’iniziativa “Firenze a pedali” per la giornata nazionale della bicicletta, dove ha promesso “50 km di piste ciclabili in più nei prossimi 5 anni, e una ricucitura di quelle esistenti”.

Da poco dimissionario dalla Camera dei Deputati, Nardella ha annunciato la presenza del sindaco uscente e presidente del consiglio Matteo Renzi per la chiusura della sua campagna elettorale, il 23 Maggio, probabilmente in Piazza della Signoria.

Le polemiche e le iniziative

La location ha scatenato qualche polemica, in particolare dal candidato di Forza Italia, Marco Stella. Piazza della Signoria è una delle location vietate alle manifestazioni elettorali da un regolamento concordato dalle varie forze politiche prima di questa campagna, per ciò Stella ha polemizzato, dichiarando che ” Questa è l’amministrazione delle deroghe, del sindaco che va via e arriva il reggente in deroga, per di più parlamentare, è l’ennesima conferma che il loro interesse non è per Firenze e i fiorentini ma solo per i loro interessi politici”.

elezioni comunali, toc toc firenze

Le polemiche di Forza Italia erano già state abbastanza forti durante la settimana, tanto che Andrea Badò, candidato al consiglio comunale, insieme ad alcuni giovani di Forza Italia, avevano ironicamente giocato a golf tra le buche del centro storico.

Nuovo Centrodestra, Movimento 5 Stelle e Firenze riparte a Sinistra

Ulteriori stoccate provengono dalla candidata del Nuovo Centrodestra e dell’Unione Di Centro Gianna Scatizzi, che sta concentrando il suo disappunto verso l’amministrazione sui temi dell’attacchinaggio selvaggio (” un abuso intollerabile”) e degli abusivi nel centro storico.

Altre critiche all’operato del consiglio comunale vengono da Miriam Amato (M5S), tramite il portale online riguardanti: la presunta potatura scorretta e in mancanza di condizioni di sicurezza di alcuni alberi sparsi nella città; la mobilità pubblica, per una città “soffocata dal traffico privato” a causa “delle amministrazioni degli ultimi 50 anni che non hanno mai concepito ed attuato un piano con una visione complessiva e strategica della mobilità sul territorio”; la nuova pista dell’aeroporto, in particolare sull’impatto ambientale nella zona circostante.

Tante iniziative sono arrivate da un impegnatissimo Tommaso Grassi (Coalizione “Firenze riparte a Sinistra”, SEL, PRC, Firenze a Sinistra). Giovedì 8 Maggio era presente ad un dibattito al circolo Arci isolotto, in via Maccari, sul passato referendum sull’acqua (tradito, secondo il circolo Arci).

elezioni comunali, toc toc firenze

La mattina dopo era presente al mercato di Brozzi insieme ai candidati della sua lista per parlare con i cittadini, successivamente si è presentato all’iniziativa “Esperimento nel deserto” alla Rsa il Giglio per incontrare gli anziani. Nel pomeriggio dello stesso giorno si è presentato all’evento “Una via crucis laica per San Salvi e i beni comuni” e all’incontro della Cgil su “quali programmi sul lavoro, economia, sviluppo del territorio, welfare e cittadinanza” in Borgo de’ Greci, per poi concludere la giornata al Crc Brozzi per l’apericena di finanziamento per il candidato sindaco, che ha registrato il tutto esaurito.

Cristina Scaletti, Laura Bennati e Achille Totaro.

La Scaletti ha incontrato, l’8 Maggio,  i commercianti e i residenti di Piazza Dalmazia, il 10 Maggio era al Parco delle Cascine per la giornata nazionale della bicicletta e alla festa del Centro Sportivo Italiano. In settimana ha commentato la privatizzazione dell’Ataf (” si paga il prezzo di una privatizzazione senza logica”) e la questione dell’Asilo Melograno, che verrà chiuso il 30 Giugno e spostato ad una cooperativa (” non si trasferiscono bambini ed educatori in un’altra zona della città senza averne discusso con famiglie ed operatori”)

Laura Bennati (Una città in comune) invece ha criticato la conferenza “The State of the Union”, che vedeva la presenza della Troika europea, di Renzi e del presidente della commissione europea Josè Manuel Barroso, affermando di volere “un Europa diversa”

Achille Totaro (Fratelli d’Italia, Alleanza per Firenze – Totaro Sindaco) invece sembra un pò in sordina in questa campagna elettorale, ma ha organizzato comunque alcuni eventi, tra cui un incontro con i cittadini presso l’Hotel Mediterraneo l’8 Maggio ed era presente a dei gazebo della sua coalizione in via del Gignoro e in Viale Fanti.

Infine ricordiamo che la sera del 12 Maggio ci sarà il confronto pubblico tra i candidati alle Serre Torrigiani, in via Gusciana 21, organizzato dalla onlus “Save the city”

 

Foto di: Dario Nardella, Andrea Badò, Tommaso Grassi, Today

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE