Fare lo scrutatore: come si fa?

scrutatore, toc toc firenze

Ogni volta che si tengono elezioni in Italia sono molti gli aspetti trattati con attenzione dai media:

affluenza ai seggi, risultati, paragoni con gli anni precedenti, possibili cause dell’astensionismo. Tuttavia c’è un  tema che spesso viene trascurato del tutto, ovvero il fondamentale compito che svolge chi si offre come scrutatore: essi, giovani o meno che siano, fanno il loro dovere di cittadini al grado più alto e rendono un servizio basilare per il continuo ricambio dei ruoli nelle istituzioni, prerogativa di un paese democratico.

Ma come si diventa scrutatore?

Il prima passo da fare per diventare scrutatori è iscriversi all’Albo Scrutatori, cosa che richiede quattro prerequisiti:

  • essere cittadini italiani
  • essere elettori del comune in cui si fa domanda
  • godere pienamente dei diritti politici
  • avere concluso la scuola dell’obbligo

La richiesta di iscrizione, indirizzata al sindaco, deve essere presentata assieme ad una copia della Carta di Identità entro il mese di novembre di ciascun anno all’Archivio generale del comune in Palazzo Vecchio, o altrimenti inviata per posta,fax o per e-mail all’Ufficio Elettorale.

Il modulo per la domanda è scaricabile on line oppure è disponibile presso la sede dell’Ufficio Elettorale in Viale Guidoni n.174. L’iscrizione all’Albo, di regola, avviene entro gennaio di ogni anno,e la nomina  effettiva degli scrutatori spetta alla Commissione Elettorale Comunale. Non è necessario il rinnovo della domanda per chi è già iscritto all’Albo.

scrutatore, toc toc firenze

E se invece volessi fare il Presidente di seggio?

La procedura è simile anche per l’iscrizione all’Albo dei Presidenti di seggio: i prerequisiti sono gli stessi degli scrutatori tranne  il titolo di studio che in questo caso deve essere  il diploma di scuola superiore. In prossimità delle elezioni sarà il Presidente della Corte d’Appello a nominare il presidente del seggio.

Si rimane iscritti all’Albo fino a che non si richiede la domanda di cancellazione che deve essere fatta entro il 31 dicembre di ogni anno con le stesse modalità spiegate per l’iscrizione.

scrutatore, toc toc firenze

Ma possono farlo tutti quelli che hanno i requisiti?

In realtà no, ci sono alcune eccellenti eccezioni dovute a possibili conflitti di interessi, tanto cari al nostro paese.

Sono esclusi infatti dalla funzione di scrutatore e di presidente di seggio i dipendenti del Ministero dell’Interno e del ministero dei Trasporti, gli appartenenti alle forze dell’ordine in servizio, i segretari comunale e i dipendenti dei Comuni, i candidati alle elezioni per le quali si svolge la votazione e infine i medici provinciali, gli ufficiali sanitari e i medici condotti.

Ovviamente fare lo scrutatore non è una passeggiata: si deve stare dietro agli aspetti burocratici con la redazione dei doppi verbali, la formazione dei pacchi, la raccolta delle generalità dell’elettore. Insomma, un bel lavoro burocratico e d’ufficio!

Come se non bastasse, a tutto ciò si aggiunga che bisogna presentarsi al seggio sabato pomeriggio per autenticare le schede elettorali e che tra voto,spoglio e chiusura del seggio è richiesta la presenza da domenica mattina fino a notte fonda.

Tuttavia, in periodo di crisi, fa sicuramente comodo guadagnare un po’ di soldi, senza contare la rilevanza  per la comunità di tale impegno.

Credits: Comune Grottolella, Il Fatto VesuvianoRagusa News.

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE