Fiorentina-Paok Salonicco: lettera a Mario Gomez

Fiorentina-Paok Salonicco, Toc Toc Firenze

Fiorentina-Paok Salonicco 1-1 al Franchi nel match di Europa League contro i greci. Un pareggio che però, a dirla tutta, sta un po’ stretto ai viola.
Sta stretto per la gran quantità di gioco espressa dai ragazzi di Montella, che sembrano aver ritrovato un minimo di scioltezza nell’impostare e nel creare occasioni offensive. Occasioni che purtroppo il nostro Mario Gomez non ha saputo sfruttare.
Ora vorremmo soffermarci un attimo sulla situazione relativa all’attaccante tedesco, visto che ora è veramente rientrato e la forma fisica, almeno apparentemente, sembrerebbe esserci.
Mario, l’anno scorso in 25 mila son venuti a ad accoglierti al Franchi, ed ogni domenica sempre al Franchi in 25 mila, e anche qualcosa in più, ti sostengono che tu sia fuori o dentro al campo, meglio dentro se proprio dobbiamo dirla tutta.
Mario, stai sereno, ti basta poco per tornare quello di un tempo, hai il sostegno di tutti e adesso è l’ora di svegliarsi, perché è arrivato il momento di caricarsi sulle spalle, le tue spalle, tutta la squadra.
Sei abituato a ben altre pressioni e di certo Napoli, Hellas, Cagliari e Juve non ti posso spaventare più di tanto. Tocca a te Mario, tocca a te trascinare un intero popolo alla rincorsa di un sogno non ancora definitivamente abbandonato.
I movimenti ci sono, si son visti, manca quel gol che andrebbe ad abbattere un muro enorme davanti a te; sta a te e a nessun’altro abbatterlo.
Marin sta rientrando, Cuadrado sta iniziando pian piano a carburare e Babacar è li che scalpita. Si rema tutti dalla tua parte Mario, hai quattro partite per far capire a tutti noi e a tutta Italia che il bomber tedesco c’è ancora. È arrivato il momento di giocare caro mio, di divertirsi e di far divertire.
Mario forza, tocca a te, nell’aria c’è molto scetticismo, ci mancherebbe, ma ricordati di Tomovic, basta un gol per far dimenticare tutto alla gente e a quel punto tutti torneranno a considerarti come uno di noi. Poi c’è la Juve Mario, Giuseppe non ci sarà e te hai la tua possibilità per entrare, pure te, nella leggenda e nella storia di questa squadra e vuoi fartela scappare? Non credo proprio. Quindi forza Mario, sappiamo che probabilmente non leggerai mai questa sorta di lettera, ma questo in generale è un po’ il sunto della situazione attuale.
Arriva il Napoli domenica alle 18, una sconfitta potrebbe probabilmente portare ad un clima di contestazione attorno alla squadra ed è esattamente ciò che non deve accadere. Va data una certa continuità alla fluidità e alla qualità di gioco e serve un risultato positivo per sperare ancora in una rincorsa difficile, ma non impossibile.
Perciò avanti viola e soprattutto forza Mario che Firenze è con te!

Credits: Tifosi Viola

 

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE