Firenze di notte: come tornare a casa

firenze di notte

Se pensate che l’unica soluzione sia restare a dormire sul marciapiede insieme a qualche barbone che beve Tavernello in brick, allora questa guida fa per voi.

Sabato sera, ore 1.30, siete a Firenze di notte. È inverno. Alcuni amici si sono rifugiati a una festa, altri sono tornati a casa, altri ancora hanno accompagnato l’ubriaco di turno al bagno più vicino. Abitate lontano dal centro e nessuno può darvi un passaggio. Vi sono rimasti cinque euro in tasca. Alla stazione non c’è ombra di autobus.

firenze di notte

In bus

Da qualche anno sono state ridotte le corse giornaliere dell’Ataf e soppresse quelle notturne, ma per fortuna si è attivato il servizio Nottetempo. Come funziona? Dalle 18.00 alle 24.15 potete telefonare all’Ataf al numero 055 5650555 per prenotare un autobus che vi porti dalla fermata X alla fermata Y a un’ora concordata compresa tra le 22 e le 2. Vi vengono chiesti nome, cognome e numero di telefono. Se siete abbonati non ci sono costi aggiuntivi. Il biglietto fatto sull’autobus costa 4 euro, mentre la carta agile va passata tre volte. L’autista comunque vi darà tutte le informazioni richieste.

In taxi

Poi c’è il taxi. Se siete donne, a Firenze di notte avrete diritto a uno sconto del 10% sulla tariffa. Se trovate altre due persone dirette nella vostra zona, potete usufruire del taxi multiplo (no, non c’è solo nei film americani) che ha un prezzo fisso di 6 euro per le ore notturne.

firenze di notte

In treno

Viene preso poco in considerazione per il trasporto interurbano, ma dando un’occhiata agli orari il treno potrebbe davvero salvarvi in corner. Da Santa Maria Novella a 1,50 € partono treni regionali che fermano nelle stazioni di maggior interesse (Campo di Marte, Rifredi, Rovezzano, Castello).

In ogni caso l’unico mezzo su cui non potete contare per spostarvi a Firenze di notte è la tramvia: le ultime corse si esauriscono prima delle una.

E in bocca al lupo!

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE