Firenze noir: il nostro crimine

65.792. Il numero di crimini denunciati a Firenze, solo nel 2007

Con questo dato, il capoluogo toscano si assestava all’ottavo posto nella classifica delle città italiane col più alto tasso di criminalità, con un bel +6,7% rispetto al 2006. Secondo un’indagine de “Il Sole 24 Ore”, eravamo al 31° posto per gli omicidi volontari, all’8° per le truffe e le frodi informatiche, al 20° per i furti d’auto ed al 12° per le rapine.

Coca: ma non quella della cannuccia corta corta

Come se non bastasse, dati del 2009 alla mano, secondo un’analisi degli impianti di collezione della rete fognaria, cioè quei luoghi fognari dove sono raccolte le urine prima di essere sottoposte a trattamenti chimici, effettuata dall’Istituto di Tossicologia Forense dell’Università degli Studi di Firenze, i fiorentini in sei mesi (da luglio 2006 a Capodanno) avrebbero sniffato 482.240 dosi di cocaina (12 kg in tutto) e 1149 grammi di eroina, più dei londinesi, già rinomati per l’ampio uso di droghe.
crimine, toc toc firenze

Una città vivace

”Vivace”, è questa l’immagine che ci viene in mente della nostra città leggendo questi dati, anche se non a livello delle grandi metropoli come Milano, Roma, Torino, Napoli, ma comunque più di Palermo e Caserta. Parlando con alcuni investigatori locali, ci è stato spiegato che, in alcune città del Sud Italia,dove le associazioni criminali hanno un attento controllo del territorio, non è così semplice come in città come Firenze per ladri comuni compiere liberamente furti, rapine o reati di strada, senza incappare nelle ritorsioni dei “boss locali”.

crimine, toc toc firenze

In poche parole questi crimini sono in numero minore proprio perché le associazioni criminali preferiscono dedicarsi ad “attività” più a loro genio: come ad esempio il racket del “pizzo”, i quali molto difficilmente vengono denunciati e quindi non vanno ad implementare le statistiche citate sopra, falsando parzialmente la graduatoria in classifica della nostra città.

Nonostante oggi non risulti che un reato come l’estorsione sia presente a Firenze, è possibile riscontrare infiltrazioni mafiose negli appalti pubblici e nel riciclaggio dei soldi provenienti da traffico di droga ed armi, che vengono utilizzati per acquisti immobiliari.

Il crimine che sale, il crimine che scende

Secondo stime più aggiornate (dati 2011), negli ultimi 4 anni i furti in casa sono quasi raddoppiati, anche se il trend ’10/’11 (+ 2.1%) è in calo rispetto all’annata ’06/’7 (+6.7%) e, per i soggetti denunciati, il capoluogo si attesta al 9° posto per questo crimine.

crimine, toc toc firenze

Nonostante gli ultimi dati rincuoranti, sorgono spontanee alcune domande: quanto ha contribuito l’attuale crisi economica al raddoppiamento dei furti nelle case?  Quanto hanno influito i continui e ripetuti tagli alle spese destinate alle forze dell’ordine?

 

Per adesso, non resta che aspettare l’uscita delle prossime stime de “Il sole 24 ore”.

Credits: Francesco Pasqualetti, Mondonuovo , Roberto Bertoli, Fabio Zanini

Commenti

Articoli che potrebbero interessarti

Andrea Perini

Sono nato a Firenze, frequento il Liceo Classico "N. Machiavelli", sono Vicepresidente della Consulta Provinciale degli Studenti e vivo questa città. Spero di riuscire a descrivervela, con i suoi pro e contro, come la vive un normale studente.

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE