Una giornata celiaca a Firenze

una giornata celiaca a Firenze

Dall’aperitivo fino alla colazione, ecco i luoghi dove poter passare una giornata celiaca a Firenze.

Ogni anno, l’intolleranza permanente al glutine, detta celiachia, aumenta del 10 % e attualmente, in Italia, si contano più di 150 mila celiaci. Questo aumento è anche dovuto ad un maggior consumo di cereali, i quali sono assai più ricchi di glutine di quanto non fossero quelli del passato.

La dieta senza glutine è l’unica terapia che attualmente garantisce al celiaco un perfetto stato di salute e i locali che decidono di preparare pietanze gluten-free devono seguire delle norme specifiche, come spiegato sul sito dell’Associazione Italiana Celiachia (AiC).

La nostra città è attrezzata per venire incontro alle esigenze di coloro che sono intolleranti al glutine, che solo in Toscana, sono più di 10 mila? E dov’è che si può trascorrere una giornata celiaca a Firenze?

 

Un dolce risveglio

Non c’è cosa più deliziosa che finire o iniziare una giornata con un buon cornetto caldo, vero? Spesso però, per chi soffre di intolleranza al glutine, non è così facile riuscire a trovare un esercizio che offra una colazione gluten-free. C’è da dire che alcuni bar si stanno attrezzando per venire incontro a tali esigenze e a Firenze vi segnaliamo lo storico Bar Deanna, che un anno fa ha inaugurato un piano dedicato esclusivamente al senza glutine.

una giornata celiaca a Firenze

Aperitivo

Sul versante aperitivo la nostra città sembra ancora impreparata: salvo qualche serata particolare dedicata al gluten- free, sono pochi i locali che offrono questo servizio. Uno tra questi è il Quinoa, un bar ristorante da poco inaugurato nel Chiostro di Santa Maria Maggiore, nonché vicino di casa di Toc Toc Firenze. Il menù è totalmente privo di glutine e viene incontro anche a coloro che sono intolleranti all’arachide.

Cena

La scelta inizia ad essere più ampia quando si parla di ristoranti e pizzerie amici dei celiaci:

A due passi dal Duomo, in Via Cavour, si trova il grazioso Bistrot II Desco, che offre menù stagionali ed una particolare attenzione agli ingredienti, provenienti dall’azienda agricola di famiglia. Un piccolo paradiso che accontenta un po’ tutti: dagli intolleranti al glutine ai vegetariani e perché no, anche i carnivori.

In Via Gioberti si trova il ristorante pizzeria La Luna, specializzato in cucina gluten- free. In questo locale infatti, sarà possibile gustare tutti i piatti del menù anche per i celiaci, grazie alla preparazione con prodotti ad hoc.

Quella di Ciro and Sons, invece, è stata promossa come migliore pizza al campionato mondiale di pizza senza glutine. Questa pizzeria, infatti, sposa la tradizione napoletana all’intolleranza al glutine, consentendo sia di comprarla online che di gustarla nel locale in Via del Giglio, previa prenotazione.

Se invece siete amanti della pasta fresca, Da Garibaldi in Piazza del Mercato Centrale, potrete gustarla anche senza glutine. Dall’antipasto al dolce, tutto qui è alla portata di celiaco.

 A tutta birra!

Chi soffre di questa intolleranza sa che le birre tradizionali contengono generalmente quantitativi di glutine che le rendono non adatte ai celiaci. Sul mercato sono comparse quindi birre preparate con riso o miglio, del tutto prive di glutine ma anche birre artigianali tradizionali che contengono livelli molto bassi di glutine e perciò adatte anche ai celiaci. Appartenente a questa ultima categoria è Pepita, che potrete gustare nel Birrificio Mostodolce sia a Prato che in Via Nazionale a Firenze. Un consiglio che vi diamo è di chiedere sempre, prima di ordinare una birra, il livello di glutine che deve essere inferiore ai 10 ppm, così da poter gustare la vostra birra in tutta tranquillità.

 

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE