“Una storia in bianco”: si inaugura oggi la mostra di Giovanni Maranghi

giovanni maranghi, toc toc firenze

Una Storia in bianco”, senza filtri e inibizioni, per raccontare il percorso interiore e artistico che ha riportato Giovanni Maranghi a esporre a Palazzo Medici Riccardi, dopo quasi trent’anni di consensi raccolti in Italia e all’estero.

L’artista toscano, originario di Lastra a Signa, torna da protagonista in uno dei templi fiorentini dell’arte del ‘900 con una mostra/racconto dal forte impatto emotivo e visivo, che sarà inaugurata sabato 29 Novembre, alle ore 17, alla presenze del Presidente della Provincia di Firenze, Andrea Barducci, con la partecipazione straordinaria del Direttore della Galleria degli Uffizi, Antonio Natali.

La mostra, organizzata dalla Casa d’Arte San Lorenzo in collaborazione con il C.R.A. – Centro Raccolta Arte, si basa sulla realizzazione di un’unica opera complessiva, che occuperà tutto lo spazio messo a disposizione all’interno della Galleria Medicea del Palazzo, restituendo un’immagine a nudo dell’artista attraverso il gesto che gli è più congeniale, ovvero il disegno.

giovanni maranghi, toc toc firenze

Maranghi, infatti, nel corso della sua prestigiosa carriera, ha raccolto numerosissimi diari personali, taccuini che come scrigni d’autore custodiscono schizzi, appunti, sensazioni intime dell’uomo al di là e al di qua del pittore.

Attingendo a questo decennale bagaglio di suggestioni, lasciandosi guidare e condurre quasi per mano, rievocandole a distanza di anni, l’artista ha composto una storia lunga oltre 80 metri, da cui emerge, tratto dopo tratto, l’essenza di un personalità complessa e raffinata, che il pubblico potrà leggere proprio ripercorrendo – anche fisicamente – la lunga striscia da lui disegnata per l’occasione.

giovanni maranghi, toc toc firenze

Completano il percorso espositivo il video che testimonia le fasi esecutive della creazione del lavoro, uno strumento utile per comprendere meglio l’impegno e l’esercizio messi in atto da Maranghi per la realizzazione di questo evento, ed il prezioso catalogo, la cui presentazione è prevista per sabato 20 Dicembre, alle ore 17.

All’interno del volume, oltre alle immagini del lavoro finito, saranno ospitate le immagini del “work in progress”, le testimonianze critiche dei due curatori della mostra, Filippo Lotti e Roberto Milani, e il contributo critico del Prof. Ivan Quaroni e del coordinatore Alessandro Sarti.
La mostra sarà visitabile dal 30 Novembre 2014 al 7 Gennaio 2015, tutti i giorni (chiusura il mercoledì) dalle 8.30 alle 19.00, con ingresso a pagamento. Gli eventi di inaugurazione e di presentazione del catalogo sono a ingresso libero.

 

Credits: lastanzaprivatadell’arte.blogspot.com, Wikipedia, Giovanna Ciampi

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE