Gli strumenti della comunicazione 2.0: il racconto

Comunicazione, Toc Toc Firenze

Più di una settimana fa si è concluso il ciclo di incontri su “i mestieri e gli strumenti della comunicazione 2.0“, finanziato con il contributo dell’Unifi e organizzato da noi, Toc Toc Firenze, grazie alla collaborazione con Csx.

È stata un’esperienza interessante, coinvolgente e – speriamo – utile ai partecipanti. In questo articolo vogliamo raccontarvi brevemente com’è andata, dalle emozioni provate durante il workshop, alla tensione che ha preceduto la nostra primissima “lezione”. Parlando di comunicazione 2.0, abbiamo inevitabilmente parlato anche di noi, del nostro quotidiano, del nostro lavoro di editor, social media e videomaker.

Di sicuro nessuno si aspettava una partecipazione così importante. Sulle sedie nere della sala conferenze di Zap (Zona Aromatica Protetta), oltre a studenti e curiosi, anche giornalisti di testate locali e proprietari di aziende.

Perché il mondo di cui abbiamo parlato è in continua evoluzione.

10845919_818199131585248_4551562927573959_n

 

Tre workshop, tre temi importanti. Ha aperto le danze il web writing giovedì 13 novembre, seguito dal social media management il 20 novembre. Giovedì 27 invece, si concludeva l’iniziativa con l’ultimo workshop sul videomaking.

I partecipanti hanno avuto la possibilità di misurarsi concretamente, attraverso l’esercizio, con i nuovi strumenti della comunicazione.

WEB MARKETING e WEB WRITING

Ne ha parlato Francesca Chiarini, editor di Toc Toc Firenze, focalizzandosi innanzitutto sulle differenze tra web e cartaceo che riguardano l’attenzione altalenante, il supporto e quindi la lettura. L’occhio del lettore – ha spiegato – si muove in maniera diversa e, di conseguenza, per noi sarà diverso il modo di proporre il contenuto sul web. Per scrivere un articolo è necessario partire dalle “conclusioni”, pensando già a monte a titolo, sottotitolo e primo paragrafo, prima di scendere nei dettagli.

1962802_807934762611685_257739140745202875_n

 

Ha poi spiegato l’importanza del grassetto, dei link e delle sottolineature per attrarre l’attenzione del lettore. Ha suggerito di verificare sempre la fonte, di lasciare contatti, una call to action, di scegliere le parole chiave utilizzando i potenti mezzi di Google come Google Adwords e Google Trend. E’ possibile rivedere la sua lezione qui.

SOCIAL MEDIA MANAGEMENT

Il 20 novembre, invece, toccava a me, Marco Mingolla, editor e social media manager di Toc Toc Firenze, in sostituzione del caporedattore Francesco Ricceri influenzato. Ero emozionato, lo ammetto, ma è stato bello parlare della mia esperienza ad un pubblico così interessato! Ho iniziato il mio workshop fornendo i “numeri da paura” dell’utilizzo dei social in Italia.

10362844_807934305945064_6347095531849417762_n

 

Ho parlato poi di Facebook come grande megafono, di tipi di contenuti, di linea editoriale, di storytelling, di tempi comici e di post sbagliati mostrando nelle slide alcuni lavori – anche in questo caso da “paura” – di social media manager di grandi testate. Dopo l’analisi dei dati insights che Facebook fornisce, ho invitato i partecipanti a fare un esercizio, per misurarsi concretamente con la creazione di una campagna virale. Puoi rivedere la lezione qui.

VIDEOMAKING

Come si passa dal cinema al videomarketing? Lo ha spiegato Niccolò Barbieri, capo videomaker di Toc Toc Firenze, nell’ultimo appuntamento dei nostri workshop. Durante la sua lezione ha spiegato questa nuova figura del videomaker utilizzando delle nozioni di cinema; ha parlato di pre produzione: preparazione, sceneggiatura, storyboard ecc; produzione: riprese, inquadrature e ottiche; e post produzione: montaggio, color correction e la distribuzione.

10313539_818198528251975_8781280729618202267_n

Dopo aver parlato di video virali, come negli altri workshop, i partecipanti si sono messi alla prova con un esercizio. È possibile rivedere la sua lezione qui.

Probabilmente fra noi parleremo di questa esperienza ancora a lungo perché soddisfatti e felici del risultato ottenuto. Ma questo non può che spingerci a lavorare ancora meglio! Grazie a tutti i partecipanti che continuano a farci sentire il loro affetto anche attraverso le email!

… alla prossima iniziativa!

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE