Dove vedere i fuochi d’artificio di San Giovanni

fochi firenze, toc toc firenze

Il 24 Giugno, in occasione della festa del patrono di Firenze San Giovanni Battista, l’ appuntamento da non perdere a partire dalle 22 è con i tradizionali fuochi d’artificio.

I fuochi d’artificio, tradizionalmente chiamati fochi dai fiorentini, rispecchiano una tradizione inaugurata nel 1826, quando vennero fatti esplodere per la prima volta da Piazza della Signoria, mentre oggi vengono sparati da Piazzale Michelangelo.

La scelta di San Giovanni Battista come patrono di Firenze viene fatta risalire alla dominazione longobarda, tra il VI e l’VII secolo,dopo la totale conversione al cristianesimo. Prima infatti veniva onorato un dio pagano, Marte. Nello stesso periodo si colloca la ricostruzione del battistero di San Giovanni, che pare sia stato costruito proprio sulle macerie del tempio di Marte. I primi festeggiamenti del 24 giugno si hanno a partire dal XIII secolo.

fuochi di san giovanni

L’organizzazione della festa, fin dal Settecento, è affidata alla società San Giovanni Battista, voluta dal Granduca Ferdinando III in modo da poter creare un unico ente che si occupasse dell’organizzazione.

Anche oggi la società è attiva nel promuovere iniziative a sostegno degli eventi che si alternano durante la giornata. Quest’anno, al fine di trovare fondi per lo spettacolo pirotecnico messo seriamente a rischio, ha lanciato una campagna di crowdfunding #fochi2015, dove si invitavano tutte le persone a donare un euro.

Grazie al contributo di banche, enti privati, artigiani, imprenditori e cittadini comuni, sono stati raccolti più di centomila euro. Quindi anche per questo 2015, i fuochi d’artificio sono salvi.

I migliori 5 posti da cui vedere i fuochi d’artificio

Per chi volesse assistere allo spettacolo nei luoghi classici di Firenze,  di sicuramente il ponte di Santa Trinita è il punto migliore, in quanto permette di avere una suggestiva visuale con Ponte Vecchio in primo piano e i fuochi dietro.

Qualunque altro punto sui Lungarni permette comunque di godere di un magnifico gioco di luci e colori che si riflettono sull’Arno.

Il camminamento di Ronda di Palazzo Vecchio

Per questa edizione della festa sarà possibile ammirare i fuochi d’artificio da un posto veramente unico: il Camminamento di Ronda di Palazzo Vecchio. Riaperta al pubblico nel 2012, dopo quaranta anni di chiusura, la Ronda veniva usata dalle guardie per vigilare sulla città. Si trova ad un’altezza di circa 40 metri, subito dopo la merlatura, permetteva di guardare la città attraverso finestre ad arco e feritoie.

Da queste oggi è possibile avere una visuale unica della città.

fuochi d'artificio, toc toc firenze

Per prenotare chiamare il numero 055-2768224 oppure 055-2768558. Altrimenti è possibile mandare una mail all’indirizzo [email protected] Il costo è di 50 euro a persona. La prenotazione è obbligatoria e sarà possibile fino al giorno stesso della festa.

Sempre da Palazzo Vecchio per 70 cittadini bisognosi, sarà messa a disposizione la Terrazza Saturno.
L’incasso della giornata sarà devoluto all’Associazione Angeli del Cielo.

La spiaggetta sull’Arno per le famiglie

Chi invece volesse godere dello spettacolo in totale relax con la famiglia, si consiglia la spiaggetta sull’Arno in piazza Poggi. Basterà portarsi un telo e guardare i fuochi d’artificio in tranquillità.

Per questa occasione Easy Living ha organizzato a partire dalle 18 un aperitivo a chilometri zero totalmente biologico, e degli stand gastronomici con fritti di pesce e hamburger. L’ingresso è libero. Una parte della spiaggia sarà riservata alle famiglie.

Altra novità durante la serata sarà la Silent Disco, un nuovo tipo di discoteca dove le persone sentono la musica attraverso le cuffie,  che inizierà prima delle 22 e proseguirà dopo i fuochi.

Grand Hotel Cavour

Altro posto consigliato il Grand Hotel Cavour in Via del Proconsolo 3, che per l’occasione mette a disposizione la Terrazza Michelangelo, con vista panoramica sui principali monumenti di Firenze.

A partire dalle 19,30 verrà servito l’aperitivo Finger Food a tema Expo, dove sarà possibile degustare non soltanto cibi tradizionale, ma anche gli Special Expo, ovvero piatti che riflettono un’alimentazione sana ed sostenibile.

Il prezzo è di 20 euro a testa, aperitivo più drink. Ingresso a partire dalle 22 con consumazione obbligatoria.

Via vecchia fiesolana

Infine altro posto consigliato, Via vecchia fiesolana, che permette di avere un’ottima vista su Firenze.

Questa via è la strada più antica che collegava Firenze a Fiesole, risalente probabilmente all’epoca etrusca. Fu chiamata così nel 1840 dopo la costruzione della nuova via fra San Domenico e Fiesole. La strada scendeva fino alla pianura dove un ponte, probabilmente all’altezza di Palazzo Vecchio, si univa con la Cassia.

 

Credits: Comune di Firenze, Thatsflorence, Fuochi di San Giovanni

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE