Il Car Sharing a Firenze, una manna dal cielo per gli automobilisti

Che cos’è il car sharing? Come funziona? Te lo spieghiamo noi

Il car sharing è un servizio che in caso di necessità dà la possibilità di guidare un’auto su prenotazione, meno costoso molto più flessibile rispetto al tradizionale noleggio (permette infatti di utilizzare l’auto anche solo per un’ora); la prenotazione può essere eseguita online (è richiesta l’iscrizione gratuita al sito web del servizio), oppure da telefono.

Il servizio è attivo anche a Firenze e Car Sharing Enjoy (il servizio fornito da Eni) è sicuramente uno dei più rinomati.

servizi di car sharing

Come funziona

Una volta iscritto a Car Sharing Enjoy puoi prenotare l’auto presso il parcheggio scelto (visualizzabile e selezionabile tramite la mappa online o tramite l’app del servizio), la usi e quando hai finito di utilizzarla la riconsegni in qualunque parcheggio consentito nell’area di copertura di Enjoy.

Il servizio prevede una tariffa di base di 25 centesimi al minuto valida per i primi 50 km di utilizzo; una volta superati i 50 km verrà sommata alla tariffa al minuto anche la tariffa al chilometro (25 centesimi per km).

Durante l’utilizzo hai la possibilità di continuare a tenere l’auto anche durante soste temporanee, con una tariffa in sosta aggiuntiva alla prima (o alle prime due se superati 50 km di utilizzo) di 10 centesimi al minuto.

La tariffa massima giornaliera applicata fino a 24 ore consecutive di noleggio è di 60€.

Il parcheggio non prevede costi aggiuntivi, ma puoi lasciare l’auto solo nei parcheggi consentiti (incluse le strisce per residenti e strisce blu, le Zone a Traffico Limitatoi parcheggi dedicati Enjoy); non è consentito il transito nelle corsie preferenziali, è inoltre importante verificare che nell’area di parcheggio non ci siano divieti di sosta temporanei (ad esempio per lavaggio strade o mercati).

Il gestore del servizio si prende carico di tutte le spese relative alla gestione dell’auto (assicurazione, manutenzione) e carburante compreso, ma certamente l’auto deve essere sempre guidata nel rispetto del codice della strada.

Il Car Sharing, una manna dal cielo per gli automobilisti

Avvertenze per l’utilizzo

Poiché il servizio di car sharing prevede la restituzione dell’auto, non sono consentiti spostamenti di sola andata; se si usa l’auto per trasportare oggetti ingombranti verso casa propria, dopo averli depositati è necessario uscire nuovamente per riconsegnarla.

Inoltre (poiché l’auto restituita sarà successivamente prenotata da altre persone) non può essere usata come estensione del proprio spazio privato e deve essere lasciata ogni volta ragionevolmente pulita e non è possibile personalizzarla né tenervi stabilmente oggetti utili.

Il Car Sharing, una manna dal cielo per gli automobilisti

Conclusioni

Il car sharing è un ottimo tentativo di ridurre il traffico nelle aree più sensibili della città di Firenze e garantire una soluzione ai problemi ad esso legati; per fare un esempio, attraverso il car sharing chi usa sporadicamente l’auto non è più obbligato ad acquistarne una.

Questo si può tradurre in una riduzione del numero di auto in circolazione ogni giorno e quindi il miglioramento del problema dell’inquinamento nella città.

Inoltre le importanti agevolazioni concesse, come l’accesso libero alle ZTL e il parcheggio gratuito nelle strisce blu, possono giovare allo stress degli automobilisti.

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE