Il gelato Buontalenti: una storia tutta fiorentina

Il gelato è un’antica preparazione la cui storia è vanto di tanti paesi del mondo: Italia, Cina, Arabia, Grecia, India.

Cenni storici del gelato a Firenze

Al momento è molto difficile constatare la vera origine di questa prelibatezza, ma possiamo confermare che il Rinascimento è il periodo storico in cui il gelato ebbe i primi successi in Italia e a Firenze.
Leggenda narra che un tale signor Ruggeri, fiorentino, presentò ad una gara tra cuochi indetta dalla famiglia Medici riguardante l’invenzione e preparazione di un piatto originale, un dolce “gelato” simile ad un sorbetto.
Questo dolce piacque così tanto a Caterina de’ Medici che addirittura volle il signor Ruggeri insieme a lei in viaggio per la Francia, dove avrebbe sposato il duca Enrico d’Orleans, per curare nei minimi dettagli la parte relativa ai dolci del banchetto di nozze.
Fu così che intorno al 1530 il gelato, grazie al signor Ruggeri e Caterina de’ Medici, da Marsiglia, luogo delle nozze, si diffuse in tutta Francia.

 

Bernardo Buontalenti

Nella prima metà del 1500 il famoso e noto artista Bernardo Buontalenti, fu incaricato da Cosimo I di organizzare un banchetto per ospiti italiani e stranieri in visita a Firenze.
Avendo un’elevata passione e conoscenza del mondo della cucina, diede libero sfogo alle sue capacità proponendo anche degli ottimi dolci ghiacciati, nati da elaborazioni personali.
Creò una ricetta a base di latte, zucchero, uova, miele e vino, facendo nascere lo zabaione, che una volta ghiacciato diventò la famosa “crema fiorentina”, divenuta poi “crema buontalenti”.
Inoltre, per tale occasione, progettò e costruì un macchinario per poter produrre agevolmente il gelato, formato da un cilindro contenente ghiaccio collegato ad una manopola esterna che muoveva la crema che a sua volta, congelando piano piano, si trasformava in gelato.

 

Buontalenti oggigiorno

Tutt’oggi il gelato Buontalenti è largamente consumato e facilmente reperibile in gran parte delle gelaterie fiorentine.
Alcune di esse dichiarano di possedere l’antica ed originale ricetta, preparando questo gusto attraverso le metodologie studiate ed elaborate da Bernardo Buontalenti, facendo di questo gelato un vero e proprio vanto.

 

La cucina toscana è piena di segreti e trucchi, scoprili tutti con Gnam gnam Firenze!

Credits: ignaziocampanale.com, itreforchettieri.it , taccuinistorici.it 

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE