Il Giardino dei semplici: storia dell’Orto Botanico di Firenze

giardino dei semplici, toc toc firenze

Si sente spesso parlare del meraviglioso Giardino di Boboli, ma ci sono molti altri Giardini che vale la pena visitare quando si passa a Firenze: uno di questi è il Giardino dei Semplici.

Si trova nel cuore della nostra Firenze, tra il Museo dell’Accademia e la Chiesa di S. Marco; è il terzo Orto Botanico del mondo per antichità, dopo quello di Pisa e di Padova.

Anche questo Giardino fa parte della lista delle opere richieste dai Medici; in modo particolare, fu il duca Cosimo I a volerlo, visto che nel XVI l’interesse per lo studio del mondo naturale stava crescendo sempre più.

Fondato il primo dicembre del 1545, disegnato da Niccolò Tribolo e curato nella scelta delle piante dal medico e botanico, Luca Ghini.

Ma, torniamo al nome: deriva dalla parola latina medicina simplex, ad indicare le piante che potevano essere utilizzate per scopi medicinali.

giardino dei semplici, toc toc firenze

Il primo orto botanico del mondo occidentale sorse a Salerno ed aveva essenzialmente il compito di integrare le lezioni della facoltà di Medicina.

Ed è proprio a questo Orto Accademico che si ispira Luca Ghini quando pronunciò la celebre frase:

“Un Luogo Pubblico, dove (…) si coltivassero le piante native di climi e paesi differentissimi, affinchè i giovini Studenti, le potessero in breve spazio di luogo, con facilità e prestezza, imparare a riconoscere.”

Oggi è una sezione del museo di Storia Naturale dell’Università degli Studi di Firenze.

giardino dei semplici, toc toc firenze

Esso occupa 23.892 mq di superficie, di cui 1.694 mq sono occupati dal un complesso di grandi serre calde e fredde, che vennero aggiunte quando, nell’Ottocento, fu aperto al pubblico.

In questa vasta superficie ospita numerose piante secolari, molte in via di estinzione, rare ed esotiche.

giardino dei semplici, toc toc firenze

E’ stato definito dal Botanic Garden Conservation International (un’associazione benefica che annovera gli orti botanici di tutto il mondo):

“un’istituzione che possiede documentate collezioni di piante viventi per la finalità di ricerca scientifica, conservazione, esposizione ed educazione.”

Il Giardino dei Semplici è sicuramente un ottimo posto per sfuggire al caos della città e riscoprire la bellezza della natura!

Credits: commons wikimedia

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE