Inter – Fiorentina: Kalinic super, Inter annientato e viola al primo posto

Inter - Fiorentina, Toc Toc Firenze

Inter – Fiorentina: Io dico che se ci si pensa, giusto così, con gli amici al bar, a far due chiacchiere, ancora non ci si crede. Ma è tutto vero ragazzi: la Fiorentina, dopo oltre 15 anni dall’ultima volta, è nuovamente prima in classifica, ed è una sensazione bellissima. La brutta e abominevole Domenica di Carpi sembra solo ormai un brutto ricordo se la paragoniamo alla splendida partita di ieri notte a San Siro. Conquistarsi il primo posto dopo un netto 4-1, che non lascia spazio ad inutili incomprensioni, del tipo è l’Inter che non ha giocato e non la Fiorentina che ha meritato. La squadra di Sousa ha letteralmente domato i nerazzurri sotto tutti i punti di vista, d’altro canto il risultato in se parla da solo. Ovviamente, e questo dev’essere chiaro, noi tutti ci auguriamo che la classifica rimanga questa fino alla fine del campionato, ma ci sta assolutamente che da qui a Giugno ci possa essere un fisiologico calo di prestazioni. La concorrenza è tanta ed i viola devono esser bravi a non lasciare troppo terreno agli avversari. Questa squadra col tempo sembra aver trovato una sua filosofia di gioco, fondata sul pressing e non sul futbol bailado. Il contropiede è in un certo senso il credo di Sousa, ed i suoi giocatori iniziano ad assimilare quelli che sono i concetti fondamentali del suo modo di fare calcio. Ci vuole tempo, come in tutte le cose, come abbiamo visto ancora qualcosa manca sotto il punto di vista della continuità di rendimento. I punti arrivano, si, li dove fino a poco tempo fa questa squadra riusciva forse a portare a casa, quando capitava, un pareggino striminzito. Ancora non è esattamente chiaro se questo fatto di giocare, avvolte, male e fare risultato sia quasi un colpo di fortuna, o un’arte per il portoghese ed il suo staff. Ma la volete sapere una cosa? Poco importa. Godiamoci questo momento, questa settimana fino a che durerà. Non capita tutti i giorni di vedere le altre compagini dall’alto verso il basso. Fa un po strano, non ci eravamo quasi più abituati, ma è tutto vero. Giovedì ci sarà l’Europa League, dove la Fiorentina affronterà in Portogallo il Belenenses, mentre Domenica in casa arriva l’Atalanta, per prolungare un primato che adesso, viste anche le buone prestazioni e gli intoppi delle altre big, non sembra poi essere questa grande utopia. D’altro canto, sognare è più che lecito in un mondo illogico come questo. Perciò sogniamo, siamo a tutti gli effetti autorizzati a farlo. L’ultima volta lassù i viola ci erano stati nel 1999, e fidatevi, la vista è qualcosa di veramente unico. Poi diciamoci la verità, sbaragliare in questo modo San Siro e portare a galla quelli che sono i limiti di un Inter ancora acerba sotto molti punti di vista, beh, io credo non abbia prezzo. Questa squadra ha rivoluzionato, in parte, quelle che erano le ambizioni di una delle regine del mercato estivo, e adesso, dopo molte critiche anche riguardanti il mercato, questa squadra si trova a sua volta ad osservare tutti dal piano più altro di tutti. Godete popolo, la vetta, almeno per questa settimana, è tinta di viola!

 

Credits: fiorentina_ole

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE