Da Lorenzo del Monkey Bar, nel nome del Bicchiere, dello Spirito e della Fantasia

monkey bar, toc toc firenze

Questa è la rubrica “Nel nome del Bicchiere, dello Spirito e della Fantasia” è nata per avvicinare due mondi sempre molto vicini ma quasi mai in contatto, sempre separati da un bancone. Curiosità e risposte a domande che avreste sempre voluto chiedere a chi vi allieta le serate e vi fa svegliare la mattina con grandi mal di testa, persone che non vi ricordate il nome, vestiti ancora addosso e così via.

E te cosa vorresti chiedere al tuo barista?

Nome e Provenienza.

Lorenzo Ricchi, Firenze.

Professione? Cosa ti ha avvicinato a questo mondo?
Ovviamente sono un barman. Mi ha spinto la voglia di essere dall’altra parte del banco, sopratutto perché mi ritrovavo a saperne più io da consumatore….fortunatamente i tempi sono un po’ cambiati.
Il tuo lavoro in 3 parole.
Assolutamente Tanto Divertimento
Perchè a Firenze? Mezzo di trasporto?
Perchè mi hanno fatto qua. Se posso e sopratutto tempo permettendo moto, altrimenti la macchina è un ottima soluzione.
monkey bar, toc toc firenze

Il cliente che proprio non riesce a farsi amare?
Il cliente che per prima cosa ti chiede lo sconto, e poi insiste anche! Comunque l’originalità e la fantasia del cliente non finirà mai di stupirmi.

Sogni una Firenze By Night diversa?
Sogno più responsabilità personale degli individui e un attenzione maggiore da parte del Comune e di chi lavora con loro.

Sesso e/o/a Lavoro?
Certo, ne potrei raccontare un bel pò sopratutto quando ero un semplice dipendente con meno responsabilità. Ora stai parlando con una persona sposata.

Tre cose che la gente non sa sul tuo lavoro?
Tanto per cominciare che effettivamente è un lavoro. Che non è facile come può sembrare ma sopratutto che mi fa alzare ogni mattina con il sorriso.

Hai un Guru o ne hai mai avuto mai uno?
UZ di Viareggio, Maurizio Baccili, mi ha fatto capire la bellezza e il divertimento di questo lavoro.
monkey bar, toc toc firenze

Sogno nel Bicchiere?
Appena tornato dal Messico, non posso che dire un chiringuito sulla spiaggia…infondo è un po il sogno di ogni barman penso.

Ammettilo cosa non puoi più bere a causa di una sbornia gigante?
Le birre doppio malto, ma solo perché il mio stomaco ha deciso di non accettarla più.
Drink Raccomandato?
Naturalmente la nostra Monkey Juice, birra bionda con retrogusto IPA, fruttata da Alc. 5,0% Vol.
Ci siamo voluti divertire a realizzare con l’aiuto di un birrificio la nostra birra con un gusto particolare.

Vuoi scoprire altri lavoratori indefessi della notte? Allora continua a leggere Nel nome del Bicchiere, dello Spirito e della Fantasia!

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE