Napoli – Fiorentina: noi ci siamo.

fiorentina, toc toc firenze

Nulla è perduto! La Fiorentina c’è.

È li e grazie alla vittoria di ieri contro i diretti avversari siamo a -7 dalla zona Champions.

Joaquin e Neto: la loro grande partita

Sono stati conquistati 3 punti fondamentali ieri al San Paolo, 3 punti però arrivati solo nel finale grazie ad un incornata vincente dell’uomo dei sogni e delle imprese Joaquin Sanchez.

È stata una partita giocata male fin dall’inizio, con il Napoli che ha fatto la partita attaccando e creando azioni da gol bloccate però da uno strepitoso Neto (voto 8+), che prima salva su Higuain un gran tiro al volo e successivamente si fa trovare pronto sul tiro a rientrare di Hamsik.

fiorentina, toc toc firenze

Al 37º del primo tempo però arriva l’episodio che dovrebbe, e dico dovrebbe perché sostanzialmente non modificherà nulla, cambiare in positivo la partita dei viola, ovvero l’espulsione di Ghoulam che stende al limite Bakic, chiara occasione da gol ed è giustamente rosso diretto.

Non fare scherzi Mario

La trama dell’incontro però non cambia perché è sempre il Napoli che conduce la gara e continua a farlo anche nella ripresa, fino allo sfortunato infortunio di Gomez a metà secondo tempo. Il tedesco casca male e va a scontrarsi con un difensore avversario. Il suo ginocchio rimane sotto il loro peso. La fortuna non è certo dalla sua parte ma le sensazioni sono comunque positive, purtroppo fino a domani non possiamo sapere quale sia esattamente il problema.

fiorentina, toc toc firenze
Lo sostituisce Matri e da quel momento la Fiorentina inizia a creare occasioni che però puntualmente vengono sbagliate in maniera clamorosa dalla punta ex Milan. Anche Ilicic nel finale ha avuto due buone occasioni per segnare ma niente di particolarmente pericoloso per Reina.

Ci pensa quindi Joaquin a mettere in banca una partita che sembrava destinata ad un pareggio scritto, con un colpo di testa a porta vuota da distanza ravvicinata.

fiorentina, toc toc firenze

Quel che ci attende

Adesso testa a mercoledì sera, c’è il Milan al Franchi ed alcuni di voi diranno che è una sfida semplice, con una squadra disorganizzata e che gioca un calcio scandaloso, però ricordiamoci che a loro favore hanno gli arbitri ed i rigorini.

Non sottovalutiamo quindi il fischietto e andiamo a prenderci altri 3 punti di vitale importanza.

Sono partite come quelle di oggi, di mercoledì e di domenica prossima contro la Sampdoria che fanno la differenza in una stagione, queste sono gare che se vinte posso determinate il destino di un intero anno! Quindi forza ragazzi che nulla è ancora perduto.

Fotografie: moviola8, instaseriea, motivacionesfgram, nineteen_92

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE