Oltre il Palazzo: Il parco delle Cascine rinascerà?

Parco delle Cascine, Toc Toc Firenze

Negli ultimi giorni il parco delle Cascine ha subito alcuni interventi rilevanti, a livello ambientale, per poter evitare incidenti come quelli di due mesi fa, quando Donatella Mugnaini e sua nipote Alice sono rimaste uccise dalla caduta di un grosso ramo, che le ha schiacciate.

Parco delle Cascine, Toc Toc Firenze

Interventi d’urgenza, del valore di quasi quarantamila euro, riguardanti gli alberi “malati” del parco, suddivisi in classi, dipendenti dall’ordine di rilevanza dell’intervento, tra le quali son previsti addirittura cinque abbattimenti. Questi interventi vanno di pari passo con l’accordo tra il Comune di Firenze e il Corpo Forestale dello Stato per aumentare la sorveglianza ambientale del parco, con l’arrivo di alcune “sentinelle”. Notizie confortanti quindi, dopo l’arrivo delle 23 telecamere e dei nuovi punti luce, ma che stridono con i grandi progetti proclamati e promessi in tempi passati (“Se non avrò riqualificato il Parco delle Cascine non mi ricandiderò” affermava l’ex sindaco Matteo Renzi) e recenti (“Non trasformerò il parco in un ghetto, andiamo avanti con il rilancio”, parola di Nardella). Fa amaramente sorridere pensare ai grandi sogni dell’era renziana, in cui si voleva trasformare il Parco delle Cascine nell’Hyde Park fiorentina, il cuore verde e pulsante di una città che ha disperatamente bisogno di uno spazio del genere.

Nardella Renzi, Toc Toc Firenze

La realtà, quindi, è molto distante dal progetto delle Grandi Cascine, e non solo per la mancanza di interventi alle basi, ma anche per ciò che riguarda la sicurezza. Prostituzione e spaccio di droga son problemi riconosciuti, alle quali le varie amministrazioni non sono mai riuscite a far fronte. In particolare la giunta Nardella, che sempre aver aperto una vera “guerra al degrado“, nell’ultimo periodo ha tralasciato il problema del degrado delle Cascine, che riemerge con l’avvicinarsi della Festa dell’Unità. Sicuramente il periodo non permette grossi investimento per il Parco, anche a causa dei lavori per l’allargamento della Tramvia, ma sembrano necessari, in futuro, interventi ben più forti, e a lungo termine, per permettere al Parco delle Cascine di diventare l’Hyde Park Fiorentina, e non un rimpianto generale per i cittadini, che vedono sfuggire il desiderio di ritrovarsi un vero parco di livello internazionale.

Ti interessa sapere qualcos’altro sulla politica locale e regionale? Allora continua a leggere Oltre il Palazzo!

Credits: Firenze Today; La Nazione Firenze

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE