Parole fiorentine #8: gaggio, balogio, diamine

Parole Fiorentine, toc toc firenze

Questa settimana tre parole, più o meno conosciute, che sono vero segno della fiorentinità.

Gaggio

Senza girarci intorno, a Firenze il gaggio è il tonto, e in particolare il tonto che si fa fregare al gioco. È un significato un po’ strano, rispetto alla linea degli altri significati che questa parola ha ed ha avuto in italiano: infatti normalmente si orienta verso i significati di pegno, o ostaggio, ma anche di stipendio e ricompensa – dal francese gage, da cui anche ingaggio, che ha una radice germanica. Ma non è poi difficile intuire il nesso fra questi significati e quello fiorentino: i polli, per chi li spenna, sono un premio ghiotto.

Balogio

Si tratta forse di una delle parole più espressive del fiorentino, che spicca con un deciso contrasto rispetto al generale tono ridente che ha la parlata di queste parti. Infatti il balogio è il fiacco, il sottotono, non necessariamente triste ma comunque un poco mesto; ci si sentirà balogi alle prime avvisaglie di un’influenza, o si parrà balogi quando si hanno cure o pensieri cupi. In un certo senso è affine all’uggioso, e questo è palese nell’uso riferito al tempo meteorologico.
L’etimo è incerto, ma sembra improbabile che, come riportato in certe fonti, derivi dalla voce settentrionale baloss, che ha il significato contrario di furbo, astuto.

Diamine

Incrocio fra diavolo e domine (cioè signore), questa parola è cifra dell’ironia fiorentina, che vi concentra due opposti assoluti; può essere impiegata in maniera versatile: come esclamazione (Diamine! O quanto costa?), come risposta affermativa (Posso venire a pranzo? – Diamine!), come sostantivo (Che diamine stai combinando?). La si sente spesso in bocca a parlanti anziani, e si dovrebbe cercare di usarla più di frequente: forse è proprio nelle esclamazioni che traspare più genuinamente un’appartenenza linguistica.

Vi aspettiamo mercoledì prossimo con tre nuove parole fiorentine!

Sei un appassionato di fiorentino? Scopri subito tante altre parole fiorentine!

Credits: Benjamin Dumas

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE