Il Teatro della Pergola inaugura la stagione 2015-16: una ricca programmazione e tante novità

Meeting delle Accademie Teatrali Europee

Gabriele Lavia e Vita di Galileo, Maurizio Scaparro e La bottega del caffè, Le tre sorelle ambientate nell’Italia del Sud di Pierfancesco Favino, Casa di bambola con Filippo Timi

Sono questi alcune delle punte della programmazione 2015/16 del Teatro della Pergola, presentata ieri a noi di Toc toc e alla città.

Una programmazione degna del nuovo status di Teatro Nazionale, riconosciuto alla fondazione Teatro della Toscana che dirige la Pergola, che si caratterizza per riproporre in una versione arricchita e irrobustita quella formula  che è ormai il tratto distintivo del teatro: una presenza di titoli classici che vengono però interpretati nel segno dell’innovazione da giovani attori e con spettacoli internazionali.

Pergola stagione 2015 16

Novità anche negli spazi del teatro

Questa stagione segnerà importanti cambiamenti anche a livello di nuovi spazi ed allestimenti.

Innanzitutto la già rinnovata sala da ballo “bassa”, chiamata ora Wanda Capodaglia. Poi la nuova sala “Alfonso Spadoni”, che prenderà il posto della ormai ex direzione del teatro. Infine un nuovo bar più ampio, che si espanderà negli spazi dove attualmente si trova la biglietteria, mentre quest’ultima sarà portata nell’atrio di ingresso.

Un’importante intervento interesserà il Saloncino, che cambierà forma e uso. La platea attuale infatti verrà rimossa e al suo posto ci sarà una gradonata, verrà rinnovato poi anche il palco per accogliere le installazioni illuminotecniche.

Così rinnovato, il Saloncino sarà dedicato alle proposte più innovative, che saranno performate alle 19 sotto l’etichetta “A Teatro prima di cena”. Questo permetterà agli utenti più assidui di godersi un primo spettacolo, mangiare un boccone al bar e infine approfittare della replica serale.

pergola 2

Dallo spettacolo alla formazione

Ma non c’è solo il teatro da vedere. Continua e cresce l’attenzione del Teatro della Pergola anche sul fronte della formazione, con una offerta sempre più ricca di opportunità per diventare dei professionisti di qeusto mondo. Le scuole del Teatro della Pergola si caratterizzano infatti per essere legate in modo stretto con la pratica teatrale e vantano fra gli insegnanti i migliori professionisti che frequentano i teatri fiorentini.

Fra le offerte più gettonate sicuramente merita una segnalazione il Centro di Avviamento all’Espressione, coordinato da Pier Paolo Pacini.

Si possono imparare però anche le altre professioni del mondo del teatro. Per chi ama il mondo dei costumi è nato da quest’anno il Laboratorio di Costumi e Scene, e poi anche corsi singoli di progettazione scenografica, scenotecnica, illuminotecnica, realizzazione oggetti di scena fino all’insegnamento del trucco.

Gli abbonamenti per i giovani

Il Teatro della Pergola si conferma infine attento agli spettatori più giovani anche per la stagione 2015-16. Oltre infatti all’ormai consolidato abbonamento Pergola26, dedicato a tutti i nati dopo 1 Gennaio 1989 e che permette di pagare ogni spettacolo solo 10 €, l’offerta si arricchisce con una formula pensata anche per gli Under35.

Forse una conseguenza della crisi? Comunque sia, ne approfitteremo sicuramente.

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE