Piercing a Firenze? Maria De Medici ne aveva un paio

piercing a firenze

Dalla preistoria ai piercing a Firenze, la moda che non passa mai

Le origini del piercing sono probabilmente preistoriche: la foratura di parti del corpo era infatti utilizzata per  distinguere i ruoli sociali all’interno della tribù, in alcuni casi con funzione rituale, a volte anche per scacciare spiriti malvagi. Religione, moda, estetica o tradizione, l’uso del piercing è oggi una pratica assai diffusa. Forse non tutti sanno che anche molti illustri personaggi del passato sfoggiavano questi estrosi ornamenti. Giulio Cesare, come molti dei suoi centuroni, pare avesse il capezzolo forato, in segno di forza e virilità, mentre alcuni faraoni dell’antico Egitto, esibivano il piercing all’ombelico!

piercing a firenze

I buchi alle orecchie fanno parte di una tradizione ormai consolidata e non considerata trasgressiva, particolarmente affermata in età elisabettiana: William Shakespeare e Francis Drake, personaggi molto distanti tra loro per stile di vita, erano accomunati invece proprio dall’orecchino.

Nonostante siano sempre più coloro che si sottopongono a questo tipo di foratura, in svariate parti anatomiche, è importante tener sempre presente che si tratta di un’azione invasiva che implica una variazione quasi irreversibile del corpo, e che può, in alcuni casi, comportare conseguenze serie e lesioni rilevanti

Evitare dunque le pratiche “faidate” e affidarsi a un piercer qualificato che sia in possesso della licenza della Camera di Commercio e della Asl competente, in modo da esser sicuri che i materiali usati siano sterili e che sia a conoscenza delle norme operative.

Volete farvi un piercing a Firenze? Abbiamo selezionato per voi alcuni dei posti più noti e collaudati!

piercing a firenze

Recentemente rinnovato, American Transfers in via Nazionale vanta come piercer l’illustre body artist Alexandre Fuser, mano esperta e mente estrosa.

Un’altra attività storica del settore, a livello fiorentino, è invece Laser Line in via di Novoli. La zona non è centrale, ma facilmente raggiungibile e, presente sul territorio da molto tempo, si avvale di tecnologie all’avanguardia mantenendo i prezzi concorrenziali.

Il Dragon Tattoo Studio di Giulio Tomasselli è aperto a Firenze dal 1990. In via Faenza, a due passi dalla stazione, troverete un ambiente davvero professionale, non il più economico, ma una garanzia di eccellenza.

Infine, abbiamo scelto per voi, La Burra Tinta Tattoo Studio: lo studio è nato nel 2009 dalla “folle” idea di tre amici, dal 2014 interamente gestito da Mattia Lotti. Un contesto pulito e sicuro in zona Le Cure.

 

Credits: LucianoLanfr, Wdonna, IoSonoCiòCheIndosso

 

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE