Pitti Uomo 87: Firenze detta la moda maschile 2015!

pitti uomo 87, toc toc firenze

Come ogni anno, puntuale come un orologio svizzero, a Firenze è arrivata l’edizione 87 di Pitti Uomo, portando con se eventi, sfilate e soprattutto personaggi davvero particolari.

Si è da poco conclusa l’edizione 87 di Pitti Uomo, salone leader mondiale della moda maschile e, come negli anni precedenti, ha ospitato alla Fortezza da Basso di Firenze migliaia di operatori della moda e giornalisti provenienti da tutto il mondo.

pitti uomo, toc toc firenze

L’ospite d’onore mancante

Ogni anno, Pitti seleziona una nazione come “ospite d’onore” della manifestazione. Quest’anno tutto era stato allestito per ospitare i più talentuosi designer provenienti dalla Russia. A causa del crollo del valore del rublo e della crisi economica che sta segnando il Paese però, pochi giorni prima dell’inizio di questa edizione, i responsabili del Russian Fashion Council hanno ritenuto necessario annullare il progetto Russia Guest Nation. “Non resta altro che sperare che la situazione migliori ed il progetto venga ripreso nelle prossime edizioni” è stato affermato dai responsabili di Pitti Immagine.

pitti uomo, toc toc firenze

Il tema: Walkabout Pitti

Nonostante l’assenza dell’ospite d’onore, il tema di Pitti Uomo 87 ha fatto da fil rouge a tutta la manifestazione. Walkabout Pitti è, di fatto, un tema molto semplice, ma dalle mille interpretazioni: è un focus su un percorso e su tutto ciò che esso comporta: pensieri, sensazioni ed incontri. Non appena varcato l’ingresso della Fortezza da Basso, la suggestiva installazione che si nota sul primo edificio parla chiaro: figure in movimento e poco definite, decine di ombre che seguono il passo di chi entra. A parte queste figure retoriche, in concreto, di cosa stiamo parlando? Cartine geografiche, postazioni webcam collegate alle piazze più importanti del mondo e, per i più sportivi, tapis roulant posizionati in diversi punti dei padiglioni.

pitti uomo 87, toc toc firenze

Come sempre, lo street style

Dopo tante parole ti starai chiedendo: allora, come mi devo vestire per essere alla moda in questo 2015? Le parole chiave quest’anno sono due: barba e cappello, tutto il resto è secondario. Che tu sia vestito in modo sportivo, classico o elegante, per questo 2015 ti basteranno un cappello – in stile Borsalino, per intenderci – ed una barba folta, ma curata e verrai perdonato anche se dovessi presentarti alla laurea di tua sorella in tuta!

Credits: Pitti Immagine, Greta Del Popolo

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE