Staccato il Napoli, Fiorentina seconda a -1 dall’Inter

Fiorentina - Udinese, Toc Toc Firenze

Kalinic, o Badelj, Ilicic e Gonzalo stendono l’Udinese. 3-0 al Franchi, netto, convincente, meritato. Una squadra solida, bella da vedere, armoniosa.Possiamo dire che finalmente è tornata la vera Fiorentina.

Via la stanchezza, questi 7 giorni liberi da impegni sono serviti ai giocatori, e a Sousa, per far rifiatare chi in quest’ultimo mese aveva accumulato più minuti nelle gambe. Tutto è filato liscio, la prima delle ultime tre partite, prima della sosta natalizia, è andata a buon fine. In questo caso possiamo parlare assolutamente di occasione sfruttata da parte della Fiorentina. La Roma infatti, nella giornata di Sabato, aveva pareggiato 1-1 in casa del Torino, ed il Napoli è uscito sconfitto, nell’anticipo dell’ora di pranzo, 3-2 al Dall’Ara contro il Bologna. Viola quindi solitari adesso al secondo posto a 32 punti, +1 dal Napoli e a -1 dall’Inter capolista. Quest’anno, a differenza delle ultime quattro stagioni, il campionato è finalmente tornato ad essere equilibrato. Non esiste più, per fortuna, almeno per adesso, la capolista ed il gruppo che lotta per l’Europa, adesso chi sbaglia paga a caro prezzo. È un susseguirsi di sorpassi e agganci, certo la pressione è maggiore ma anche il divertimento aumenta.

Fiorentina - Udinese, Toc Toc Firenze

Occhio però alla Juventus che, piano piano, sta tornando. La squadra di Allegri, prossima avversaria della Fiorentina, è a soli 6 punti dai nerazzurri, impensabile se pensiamo pessimo inizio di campionato dei bianconeri. Ma i bianconeri si sono ricompattati, Marchisio è tornato ad essere il padrone del centrocampo e in attacco Dybala è sempre più al centro delle gerarchie del tecnico livornese. Poche cose che però hanno fatto si che il sistema Juve riprendesse la retta via verso il successo. Magari non riuscirà a riconfermarsi campione d’Italia, però intanto la sua rimonta importante l’ha compiuta senza dubbio. Match quindi più che insidioso quello di Domenica sera allo Juventus Stadium. In se e per se questa non è e non sarà mai una partita come le altre, ma a maggior ragione non lo sarà adesso che la squadra di Allegri è in netta ripresa. Di mezzo però c’è l’Europa: Siviglia da una parte e Belenenses dall’altra. Tra le due sicuramente è la Fiorentina la squadra che ha più da perdere, anche se un pareggio basterebbe ai viola per passare ai sedicesimi di Europa League.

Settimana prossima sarà anche la settimana di Napoli – Roma, altro scontro fondamentale per i vertici della classifica. Roma in netta crisi, Napoli invece in cerca di riscatto dopo l’ultima sconfitta. Servirà quindi una vittoria alla squadra di Sousa per dare continuità ai risultati e cercare quanto meno di non distaccarsi troppo dal gruppo di testa. Non sarà semplice strappare tre punti in quel di Torino, ma non sarà neanche un’impresa fuori dalla portata di questa squadra che, per quanto riguarda le prestazioni e la qualità di gioco espressa, è superiore alla Juventus. La rivalità però è forte tra le due squadre, sarà una gara agguerrita con un risultato molto incerto alla vigilia. Questa però è una Fiorentina che arriva molto bene a questa gara, indipendentemente dal match di Europa League. Il successo di oggi ha dato una carica importante allo spogliatoio. La classifica parla chiaro, questa squadra è seconda per merito, e per strada ci sono molti punti persi che gridano vendetta. Quando si vince si è tutti contenti, non ci sono pressioni e si guarda all’impegno successivo con più tranquillità ma sempre con la giusta concentrazione. Quindi adesso arriva il Belenenses al Franchi, poi andrà in scena il big match con la Juventus. La Fiorentina c’è, e con un Kalinic cosi (anche se pure lui i gol li sbaglia) tutto è possibile.

 

Credits: premiumsporthd, biancaborrani

  • Nato a Fiesole, studio, si fa per dire, scienze della comunicazione. Vivo il calcio quasi come fosse una religione e ho una grande passione per la cucina. Nel tempo libero studio batteria, coltivando un piccolo sogno che è quello della Musica.

Potrebbe interessarti anche

  • Commenti