La classe operaia va in paradiso: Storia della Flog

Flog, toc toc firenze

L’Auditorium Flog non è solo un luogo di ritrovo per molti ragazzi ma è legato anche alla storia di una delle industrie più importanti della città di Firenze.

L’auditorium Flog nasce, infatti, nel settembre del 1945 come circolo ricreativo per iniziativa dei dirigenti e degli operai delle Officine Galileo.

Fondate nel 1862 dall’astronomo Giovanni Battista Amici, direttore della “Specola” e del Museo di Fisica, le Officine vengono istituite per contenere i costi delle importazioni di strumenti tecnici .
A fine ‘800 la loro sede è presso le Cure, ed in seguito alla morte del proprietario A. Vegni diventano proprietà dell’Istituto Agrario, che dimostra però un totale disinteresse per l’impresa, tanto da causarne la crisi.

Flog, toc toc firenze

Dopo il  ritiro della quota da parte dell’ Istituto Agrario, nasce la Società per Azioni Officine Galileo, di cui uno dei due vicepresidenti è lo scienziato Guglielmo Marconi e le Officine  avviano la produzione di strumenti ottici per la Regia Marina.
Nello stesso anno la sede delle Cure viene trasferita nella zona di Rifredi.

Verso gli inizi del ‘900 al settore ottico si affianca quello meccanotessile.
Il periodo bellico segna un grande sviluppo per le Officine, che dura fino al secondo dopoguerra, quando gli alleati impongo una conversione delle officine da belliche a civili.

Si assiste così a una riconversione della produzione in un settore totalmente differente: quello della produzione di fotocamere economiche. La Condor I è il primo modello di una lunga serie di sperimentazioni, che proseguiranno fino agli anni ’50, quando lo stabilimento cessa la produzione .

Flog, toc toc firenze

Negli anni ’80 la sede di Rifredi viene trasferita a Campi Bisenzio e il settore tessile si separa dalle Officine costituendo la Galilelo Meccanotessile.
Oggi Finmeccanica è proprietaria delle Officine , il cui nome è Selex Galileo e la cui produzione è rivolta al settore militare e spaziale. Da gennaio 2013 la Selex Galileo, la Selex Elsag e la Selex dei Sistemi Integrati sono stati incorporati dalla Selex Electronic System.

Le Officine Galilelo, come il nuovo Pignone e molte altre industrie secolari fiorentine, sono ancora oggi una presenza molto forte in ambito territoriale e internazionale. Nonostante i cambiamenti che hanno subito nel corso degli anni, queste imprese hanno dimostrato la loro forza, superando i periodi di crisi grazie alla loro flessibilità, lungimiranza, la qualità dei loro prodotti e il grande rendimento economico.

Le Officine sono così un pezzo della storia e del presente industriale della nostra città, che recano a Firenze prestigio e valore.

Scopri tutti i vecchi edifici moderni fiorentini!

[Credits: Museo Galileo – Istituto e Museo di Storia della Scienza; l’Unità; Storia della fotografia]

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE