Tramvia, Linea 3: a che punto siamo?

Tramvia Careggi-Stazione: come procedono i lavori? Cosa succederà nei prossimi mesi? Ci sono ritardi? Scopriamolo!

I lavori per la realizzazione delle linee 2 e 3 della Tramvia fiorentina sono ufficialmente partiti da più di un anno, il 14 maggio 2014. Gli ultimi mesi del 2014 ed i primi del 2015 sono stati caratterizzati dall’apertura di nuovi cantieri, con vari cambiamenti e modifiche, alla viabilità, ai parcheggi e soprattutto alle abitudini quotidiane.
Adesso siamo in un periodo di assestamento: sono più di due mesi che non apre un nuovo cantiere (l’ultimo è stato il cantiere di viale Morgagni, aperto a maggio), ma come stanno andando i lavori? La tabella di marcia viene rispettata? Quali e quando saranno le prossime modifiche sostanziali?
Facciamo una panoramica generale di quello che sta succedendo lungo il tracciato della Linea 3, spostandoci da capolinea a capolinea fotografando la situazione attuale.

Cantiere F

Il cantiere F è il cantiere di viale Morgagni; è diviso in F2 e F3.Il tratto di viale Morgagni che va da Careggi a via Santo Stefano in Pane è stato cantierizzato lo scorso maggio (cantiere F3). È l’unico tratto della Linea 3 in cui si sta costruendo la sede tranviaria, dato che la tramvia viaggerà centralmente, motivo per cui il cantiere è proprio in mezzo al viale.
Qui i lavori sono cominciati a maggio e la fine è prevista ad ottobre; non ci sono attualmente ritardi accumulati.

F3 Viale Morgagni, quasi a Careggi

L’altro tratto di viale Morgagni, cioè da via Cesalpino a via Vittorio Emanuele, ha ancora i lavori in corso per lo spostamento dei sottoservizi (cantiere F2). Questi lavori, attualmente sul lato destro (andando verso Careggi) dovevano essere terminati per giugno.
Siamo alle ultime fasi, cioè alle cosiddette sistemazioni urbanistiche (rifacimento dei marciapiedi e delle aiuole), ma bisogna dire che si è accumulato un ritardo di oltre un mese. La prossima settimana (16 luglio) il cantiere si sposterà centralmente e cominceranno i lavori di costruzione della sede tranviaria, unendosi al F3 e formando quindi un unico cantiere centrale da via Vittorio Emanuele fino a Careggi.

F2Viale Morgagni all’altezza di via Cocchi

Cantieri E e D

I cantieri D ed E, non troppo noti, sono oggetto della Variante Rifredi, la variante di progetto in fase di approvazione che farà sì che la Linea 3 della Tramvia non passerà più, sdoppiandosi, da via Vittorio Emanuele e da via Corridoni, ma rimarrà a doppio binario passando da via di Rifredi (la via del mercato di piazza Dalmazia), via Pisacane e via Tavanti per riprendere il tracciato che già sappiamo.
I lavori in piazza Dalmazia e via Pisacane non dovrebbero cominciare prima della metà del 2016.

Cantiere C

Il cantiere C è quello che interessa il cosiddetto asse Statuto, e va da via Tavanti fino a piazza Muratori. I lavori in corso sono relativi allo spostamento dei sottoservizi, ed ora sono sul lato destro (andando verso Careggi). Avviato ad aprile, era previsto che il ribaltamento sul lato sinistro avvenisse il prossimo novembre.

C2Piazza Viesseux

Qui ci sono buone notizie: il cantiere C2 (Tavanti-Viesseux) non ha ritardi, mentre i lavori al cantiere C3 (Viesseux-Muratori) sono in anticipo, tanto che lo spostamento sul lato sinistro di via Guasti avverrà a fine luglio, 3 mesi prima del previsto.

C3Via Guasti

Cantiere B

Con il cantiere B si fa riferimento alla Tramvia di via dello Statuto. Ora come ora è stato avviato soltanto il cantiere B2, relativo allo spostamento dei sottoservizi sul lato destro (andando verso Careggi) di via dello Statuto. Siamo in linea con i tempi e la fine (cioè il ribaltamento sul lato sinistro) è prevista per settembre.
Esiste anche il cantiere B1, non ancora avviato, che prevede i lavori nel sottopassaggio ferroviario Muratori-Statuto, che dovrà anche essere chiuso al traffico. Questo cantiere partirà nella seconda metà del 2016.

B2Via dello Statuto

Cantiere A

I grossi lavori della Tramvia alla Fortezza costituiscono il cantiere A. Avviato a fine 2014, ha accumulato due mesi di ritardo, che con tutta probabilità saranno recuperati, anche perché la sua durata è lunga (3 anni) ed il termine dei lavori è previsto e confermato per la fine del 2017.
Sempre alla fine del 2017 è (o meglio, era) prevista la riapertura del ponte dello Statuto: sembra che la riapertura possa avvenire addirittura un anno prima, cioè a fine 2016, perché le lavorazioni all’interno del cantiere A avverranno diversamente, in modo da poter dare una boccata d’ossigeno a tutta la zona.

AI lavori alla Fortezza, visti da piazza della Costituzione

L’ultima cosa da aggiungere è che i lavori in piazza Bambini e Bambine di Beslan e via Valfonda cominceranno per ultimi, probabilmente all’inizio del 2017.

Questo è il quadro generale dei lavori lungo la Linea 3 della Tramvia. I ritardi accumulati da alcuni cantieri sono compensati dai tratti in cui sono in anticipo, ed in ogni modo c’è molto tempo per poter recuperare il tempo perduto, anche riguardo alle recenti dichiarazioni dell’assessore alla mobilità sulla scarsa presenza di operai a lavoro: con ancora due anni e mezzo di cantieri c’è molto margine di manovra per tornare in linea con le previsioni.

Sembra quindi davvero possibile che la data dell’inaugurazione della Linea 3, fissata per il 14 febbraio 2018, possa essere rispettata.

Ti interessa tenerti informato sulla tramvia fiorentina? Segui la nostra rubrica e scopri tutti i segreti delle rotaie fiorentine!

Partecipa alla discussione!
  • Filippo Ferraro

    Sono nato a Firenze nel 1992 e studio Ingegneria Civile. Mi piace fare sport e da sempre sono appassionato della mia città, specialmente per quel che riguarda il traffico, la mobilità e la tramvia.

Potrebbe interessarti anche

  • Commenti