“Tutto come prima” – intervista ai Rintrionati

Simone, un insegnante di italiano per stranieri, Daniele, un consulente fiscale e Valerio, commesso per un negozio di neonati, vengono improvvisamente lasciati dalle proprie fidanzate.
I tre ventinovenni si incontreranno casualmente nel corso di una terapia di gruppo per single, denominata “Tutto come prima”.
Ce la faranno a superare i loro problemi e a far tornare tutto come prima?
Questa la trama del lungometraggio prodotto da tre ragazzi fiorentini: Daniele Amato, Simone Centineo e Simone Gaggioli. Il film, ambientato per il 90% a Scandicci, è stato realizzato grazie all’aiuto del comune, attraverso “Scandicci cultura”. La prima proiezione, riservata agli amici e ai parenti dei tre ragazzi e a coloro che hanno partecipato alla realizzazione, sarà il 28 gennaio al Cabiria di Scandicci. Ci saranno, successivamente, altre proiezioni e le date saranno, di volta in volta, comunicate sul sito dei “Rintronati” e sulla loro pagina Facebook.

Commenti

Gianluca Gallo

Ho la laurea in Giornalismo e penso di conseguire a breve la specialistica in Scienze politiche alla "Cesare Alfieri". Nel frattempo faccio anche il cameraman e scrivo.

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE