Alle Murate Paolo Ciampi racconta di Ugo, giovane soldato in trincea

Paolo Ciampi - Toc toc Firenze

Questa storia comincia cento anni fa. Era il 1914 e Ugo, appena diciottenne, fu costretto a lasciare le comodità e le sicurezze di casa per dirigersi al fronte.

Impaurito e solo, come qualunque ragazzino sarebbe stato, combatté nella Prima Guerra Mondiale attraversato dal patriottismo e dalla nostalgia di casa.
Cosa si prova ad abbandonare la vita di sempre e a passarla in trincea? Ugo non ha potuto raccontarlo di persona, non è mai tornato. Ma ha lasciato molte tracce nel mondo, molte foto e molti scritti che suo padre ha ricercato e conservato.

16226u

Così è nato il libro di Ugo, una raccolta fatta da un padre che ha perso un figlio e che non vuole dimenticare, ed è un po’ come se ogni immagine e ogni pagina potessero raccontare non solo il dolore della guerra ma anche il dolore di questo padre.
C’è chi affronta il lutto cancellando i ricordi e chi invece se li tiene stretti e permette ai posteri di farne esperienza. È così che Tania, pronipote di Ugo Marcangeli, in sei anni ha ricostruito la storia del giovane soldato e della sua famiglia di cui si erano perse le tracce.

Ed è così che Paolo Ciampi, giornalista e scrittore toscano, l’ha aiutata e ha raccontato tutto in un libro: “Nel libro, figlio, tu vivrai”, che sarà presentato il 19 febbraio al Caffè Letterario Le Murate. Un libro che parla di un libro e dedicato alla nonna di Tania, amata sorella di Ugo. Un libro che parla di un lutto e di una famiglia trafitta dal dolore.

Paolo Ciampi - Toc toc Firenze

Il giovane soldato morì sui Colli Alti del Grappa il 2 luglio 1914 per mano nemica. Ma l’importanza va alla “memoria, prima di tutto, non di come sono morte le persone, ma di come sono vissute”, ha dichiarato Ciampi a InformArezzo.

La presentazione del libro al Caffè Letterario, in occasione del centenario della Prima Guerra Mondiale, vedrà ospiti l’autore e Tania Maffei insieme Roberto Bianchi, Docente di Storia dell’Università di Firenze.

Per informazioni sull’evento guarda il sito del Caffè Letterario.

Credits: http://www.europeana1914-1918.eu

Partecipa alla discussione!
  • 22 anni. La scrittura è come un tic e sto cercando di sfruttarla a mio favore. Nel frattempo studio. Colleziono sottobicchieri e libri autografati. A maggio 2015 il mio romanzo è uscito in libreria: "Se nessuno sa dove sei", Edizioni Piemme.

Potrebbe interessarti anche

La biblioteca di Babele, Toc Toc Firenze

La biblioteca di Babele nel cortile del Bargello

Leggi un libro. Magari per caso, perché ti capita sottomano. Ti ci attacchi e ...

  • Commenti