Con gli artisti emergenti fiorentini, si cambia musica

artisti emergenti fiorentini

Di artisti emergenti fiorentini e ne abbiamo per tutti i gusti e generi.

Farvi una lista della spesa e dirvi di farvi una cultura ci sembrava un po’ riduttivo perché noi, (come sicuramente anche voi), eravamo curiosi di capire che aria tira nel mondo della musica fiorentina. Così ci siamo rimboccati le maniche e ne abbiamo intervistati alcuni per voi.

The Vickers, rock psichedelico in quattro.

I Vickers sono quattro. In qualità di artisti emergenti fiorentini scelti per questa nostra rassegna, rappresentano il genere di musica psichedelica e alla fine di marzo del 2014 hanno pubblicato il loro ultimo disco Ghosts, uscito per Black Candy Records.

Avete girato per l’Europa e avete partecipato al Primavera Sound. Che riscontro ha la musica italiana indipendente all’estero?

All’estero c’è un pubblico aperto anche a quello che viene dall’Italia, non ci sono molti pregiudizi. In più, per il nostro genere musicale è un momento particolarmente favorevole, il che ci aiuta molto. Anche il fatto di essere stati scelti sul web come band emergente europea da far suonare al Primavera Sound di Barcellona senza l’appoggio di nessun ufficio stampa o etichetta è stato un bel riconoscimento.

Quanto è difficile fare musica in Italia oggi? Che cosa consigliereste a chi vuole muovere i primi passi nel mondo della musica?

E’ difficile, molto. L’ Italia è sempre più un paese che non tutela gli artisti. Quello che possiamo suggerire è di divertirsi in primis, poi muoversi in maniera da avere cura personale del proprio progetto, conservando quindi una certa indipendenza, e poi avvalersi dell’aiuto di qualcuno che possa promuovere la tua musica, quindi un’etichetta o un ufficio stampa, e ovviamente un’agenzia di booking. Queste sono le basi per provarci, poi ognuno deve trovare la propria strada.

Cosa pensate dello scenario musicale italiano contemporaneo?

In questo momento l’Italia pullula di buonissime band, molto più internazionali rispetto al passato. Molte di queste sono di Firenze o toscane. Penso a gruppi come Go!Zilla, Plastic Man, The Hacienda, Appaloosa..Speriamo che sempre più gente in Italia si accorga del patrimonio musicale di cui godiamo e lasci perdere, almeno per un attimo, X Factor e tutta quella spazzatura televisiva di quello stampo.

rtisti emergenti fiorentini

Mirko Abrignani, tra gli artisti emergenti fiorentini, un tipo da talent!

Parlaci un po’ del tuo modo di fare musica.

La musica è sempre stata una forte passione. Ho iniziato suonando la batteria da molto piccolo, a 16 anni ho iniziato a scrivere canzoni e 2 anni dopo a studiare canto moderno. Inoltre suono la chitarra da circa 2 anni come accompagnamento alle mie canzoni. La musica è per me una sorta di rifugio. Le idee più interessanti vengono fuori nei momenti più assurdi, l’ispirazione è sempre casuale e imprevista.

Che opinione hai dei Talent Show televisivi?

I Talent offrono la possibilità di farsi conoscere sia a livello musicale che umano, sono un’ottima vetrina ed il migliore trampolino di lancio della tv, io ho tentato X Factor. Credo sia comunque un mondo fatto di compromessi e raccomandazioni.

Quanto è difficile fare musica in Italia di questi tempi?

E’ dannatamente difficile. Infatti credo che un buon modo per iniziare a farsi conoscere sia il web, avere un canale YouTube può sicuramente dare una forte visibilità per esempio.

Progetti/sogni per il futuro?

Studio con impegno e passione con la speranza e la fiducia di riuscire a realizzare il mio sogno. In questo periodo sto lavorando molto in studio di registrazione su dei pezzi inediti e tra i miei progetti c’è quello di partecipare a “The Voice Italy”.

rtisti emergenti fiorentini

Fantasia Pura Italiana, ascoltare per credere.

Avete avuto la fuorviante idea di chiedere un sostegno economico per registrare il vostro album che uscirà a febbraio. Diteci qualcosa in più..

Perché fuorviante? A noi non è sembrata affatto male. Se hai un buon progetto è un modo semplice per avere una spinta economica e al tempo stesso un modo per valutare se il progetto è valido tramite il riscontro dei contributi dei “fans”.

Che rapporto avete con i live?

Il live è il momento nel quale tutte le nostre idee prendono forma. In uno spettacolo variegato come il nostro, il gioco sta nel creare una forte empatia con il pubblico. Per noi è indispensabile riuscire a coinvolgere totalmente le persone. In ogni live senti sulla pelle se il pubblico è con te, lo percepisci dai movimenti, dalle risate, dalle reazioni…

Chi è il Senator G.Boni?

Il Senator G.Boni è un uomo di potere, presuntuoso, pieno di sé. Racchiude in sé la corruzione e il vizio, ma nonostante questo, con il suo carisma, piace alla gente. Rappresenta una figura negativa, che in Italia tutti (apparentemente) odiano ma che, (guarda caso) è sempre presente.

Quanto è difficile fare musica in Italia di questi tempi?

E’ difficile, costoso e può sembrare un’impresa titanica. Ma di questi tempi tutto sembra impossibile. Quindi, oltre a lamentarsi (legittimamente), un gruppo giovane come il nostro, ha anche il dovere morale di incrinare questa certezza tirando fuori idee originali mettendole in scena con professionalità e passione.

Avete mai provato o pensato di presentarvi a un provino per un talent show?

Non ci abbiamo mai pensato, non è il tipo di circuito a cui miriamo. Crediamo che i talent siano il male del mondo artistico. Il circuito di musica indipendente è un’altra cosa; ha bisogno di certezze, di gruppi e artisti che impiegano mesi o anni per fidelizzarsi il pubblico. Il che la rende sicuramente più lenta rispetto alle ascese fulminee della televisione, ma sicuramente più stabile e con un pubblico più affezionato.

 

artisti emergenti fiorentini

I tuoi artisti emergenti fiorentini li trovi qui!

Mirko Abrignani, Fantasia Pura Italiana, The Vickers

Credits: genova.erasuperba.it

 

Partecipa alla discussione!
  • 23enne amante dei libri con i finali tristi,sostenitrice accanita della teoria della ruota che gira,ma che quando gira ormai non ti importa più niente.Bartender pel di carota a tempo pieno,studentessa di scienze politiche a tempo perso,intelligente solo quando le conviene.

Potrebbe interessarti anche

samurai a firenze

Samurai a Firenze: la via della spada

La cultura samurai a Firenze? Dal 1800 una lunga tradizione tra botteghe e scuole. ...

PopCafé di Firenze, Toc Toc Firenze

Al PopCafé di Firenze un vernissage di EcoMato

PopCafé di Firenze, in occasione del vernissage di EcoMato, siamo andati per capirne di ...

tamburello, toc toc firenze

Tamburello Beach: ecco dove vanno i bar fiorentini

Il caldo è tornato e i luoghi dell’estate fiorentina riprendono vita. Ma quest’anno c’è ...

  • Commenti