Guida galattica per fuorisede a Firenze

Toc Toc Firenze, guida galattica per fuori sede a Firenze

Vi siete da poco trasferiti a Firenze? Siete studenti fuorisede in cerca di avventure, ma senza alcuna esperienza? Avete paura di affrontare i fiorentini?

Nessun problema: ecco qualche consiglio utile per sopravvivere alla giungla urbana, informazioni indispensabili da portare con voi in tasca, nel portafoglio o accanto al santino portafortuna di Padre Pio. Queste irresistibili indicazioni vi salveranno da incredibili figuracce, parola di fuorisede!

Il “ciucciamelo”

Non è un insulto, né un invito poco galante, è un’esclamazione. In genere indica un “te lo sogni!”, quindi niente panico. Attenzione anche alla variante pistoiese “leccamelo”: evitate le risse.

Il panino

Se per caso vi venisse voglia di un bel panino con i meravigliosi salumi toscani, ricordatevi di non chiedere mai “du carni ‘nsieme”, vi diranno che “l’è un troiaio”. Evitate anche di chiedere il ketchup, rischiate di essere cacciati dal locale.

L’ombrello

A Firenze piove, soprattutto se non avete un ombrello. Provate a portarlo sempre in borsa, potrebbe salvarvi la vita. Se avete la bici vi conviene fornirvi di un’anti-estetica ma funzionale mantellina.

Toc Toc Firenze, guida galattica per fuori sede a Firenze

Le formalità

Fra uomini, niente baci e abbracci, ma solo strette di mano. Evitate grandi manifestazioni d’affetto, la pacca sulla spalla è già abbastanza. Siate formali: niente pizzicotti. Risparmiate le carezze per vostra zia di Manduria.

Il David

Se durante una passeggiata in piazza della Signoria, siete con la vostra fiorentina del cuore, dovete necessariamente sapere che quel David di fronte a voi è una copia. Evitate poi battutacce sui muscoli dalla scultura.

Toc Toc Firenze, guida galattica per fuori sede a Firenze

La lasagna

Vi chiama vostra madre da Caltanissetta per annunciarvi l’arrivo del pacco con tre teglie di lasagne? Che ragione c’è di urlare? Siate discreti, soprattutto in autobus. Eviterete molte occhiatacce.

Le strisce

Utilizzare le strisce pedonali non è un optional; a Firenze si rischia la vita. All’inizio vi sembrerà difficile, ma poi vi ci abituerete.

Gli in-credibili fiorentini

Non mentite mai sulla vostra provenienza: un barese è un barese per sempre e non sarà mai un fiorentino credibile nemmeno per la ragazza francese, incontrata per caso in discoteca, già al decimo Negroni.

Sei appena arrivato a Firenze e non riesci ad orientarti? Guarda le nostre guide per i fuorisede a Firenze!

Credits: Rodrigo Vieira, Lucia Maglione, Chris Yunker

 

Partecipa alla discussione!
  • Vent'anni, fuori sede. Madrelingua pugliese. Credo nella buona politica e nelle belle giornate di primavera. Sogno di condurre Che Tempo Che Fa e di diventare Presidente degli Stati Uniti.

Potrebbe interessarti anche

  • Commenti