Guida pratica per iniziare a correre a Firenze

iniziare a correre, toc toc firenze

La nostra guida pratica per iniziare a correre a Firenze

In una scala di prestanza fisica i cittadini Fiorentini sono suddivisibili nel seguente ordine: veri sportivi, millantatori del fitness, sportivi occasionali, emulatori di Forrest Gump e pachidermi.

I primi vantano una storia sportiva fatta di sofferenze, conquiste, coppe e lacrime. I millantatori del fitness mostrano una forma fisica discreta ma spesso non corrono tanti chilometri quanti dicono agli amici; gli sportivi occasionali, invece, si vedono aggirarsi per le vie della città solo nel periodo natalizio e nelle settimane prossime all’estate.

Gli emulatori di Forrest Gump sono visibili durante tutto l’anno, di solito però indossano un outfit trasandato, spesso demodé e ascoltano musica fissando con lo sguardo i lacci delle scarpe; ecco questi sono gli sportivi di circostanza che non vorrebbero correre o camminare ma lo fanno per combattere la tristezza.

Infine ci sono i pachidermi che non leggeranno neanche mai questo articolo perché provano repulsione per la parola sport e per tutti i suoi sinonimi.

I percorsi

Uno dei percorsi più battuti e più consigliato per chi vuole iniziare a correre è quello che si snoda lungo il parco delle Cascine, e che da Piazza Vittorio Veneto arriva al monumento dell’Indiano; circa 6 chilometri di rigenerante immersione nel verde, attraverso i 160 ettari più amati dagli estimatori del jogging. Dalla parte opposta delle Cascine, l’Arno ci accompagna dal ponte di Varlungo fino al Girone: a seconda della sponda ci si può fermare al giardino dell’Albereta per una sessione di addominali, di dorsali o per delle parallele.

iniziare a correre, toc toc firenze

Se invece la vostra specialità è la corsa in salita, è utile ricordarvi che la tappa d’obbligo sarà il piazzale Michelangelo, raggiungibile attraverso le dolci curve del Viale dei Colli o per le ripide Rampe del Poggi.

Un percorso ad anello molto battuto è anche quello di circa 2.4 chilometri, silenzioso, sicuro e ben illuminato, che corre lungo lo stadio Artemio Franchi, la piscina Costoli, il Nelson Mandela Forum e lo stadio Luigi Ridolfi. Questo è solitamente teatro di gare tra giovani atleti e squadre di calcio che si riscaldano, quindi lo sconsigliamo ai deboli di fiato.

iniziare a correre, toc toc firenze

Un’alternativa alla corsa

Per i tanti “Forrest Gump” suggeriamo, invece, una tranquilla passeggiata appena fuori porta, che da Ponte alle Riffe, attraverso via Boccaccio, vi condurrà a passo sostenuto fino alla fonte dei Poeti a San Domenico. Giunti fin li speriamo potrai trovare un po’ di pace davanti ad un motivante panorama di Firenze.

Qualora queste poche righe ti abbiamo invogliato a vestirti comodo e alzarvi dalla sedia, nel il sito del comune di Firenze sotto la voce “sport informa, potrete trovare molte informazioni utili per non cedere a metà strada e per continuare convinti e spediti fino alla meta.

Credits: google maps, sportdimontagna,

Partecipa alla discussione!
  • Sono Caterina e ho 21 anni. Le prime 21 cose che mi sono venute in mente sono: una Jeep, l’abete, un pesce rosso, i miei polpastrelli, Seattle, gli amori difficili di Italo Calvino, l’aurora boreale, le onde, un gelato alla menta, la vela, la critica, i tre moschettieri, Hopper, il tg, un bel film, 1.55 m, il back country ski, Toy story, una stilografica, la danza classica, il numero 131.

You May Also Like

ricette tradizionali di Firenze

Le ricette tradizionali di Firenze quasi perse

Quest’oggi siamo alla ricerca delle ricette tradizionali di Firenze, ahi noi, un po’ dimenticate. ...

gita fuoriporta, toc toc firenze

Gita fuoriporta: per approfittare delle ultime giornate di sole

L’estate sta finendo, ma invece di perderti nei ricordi delle vacanze appena passate perché ...

Assemblea Firenze

Assemblea d’Istituto: dove farla?

Per alcuni è un momento in cui ripassare o studiare, per altri è l’occasione ...

  • Show Comments