Hellas Verona – Fiorentina: vittoria sporca e ignorante, ma nel calcio ci si rialza anche così.

Cagliari-Fiorentina, toc toc firenze

Buona vittoria in quel di Verona: sporca, convincente e se vogliamo anche ignorante, ma serviva una prestazione come questa alla Fiorentina per ritrovare il giusto spirito.
Potremo dire non esattamente una partita esaltante sotto il punto di vista della qualità di gioco espressa, nonostante tutto però questa squadra ha saputo amministrare in maniera ottimale la partita creando buone occasioni da gol e arginando tutto sommato bene gli attacchi dei giallo blu, eccetto in occasione del gol. Bene tutti alla fine, i tre punti erano fondamentali per ritrovare serenità e coesione all’interno della squadra, c’è ancora tanto da lavorare per quanto riguarda i movimenti e le verticalizzazioni fondamentali per il gioco gigliato ma la strada è quella giusta. Questo mini girone di ferro contro Hellas, Cagliari e Juve è iniziato nel modo giusto e va cavalcata l’onda della vittoria per arrivare all’appuntamento più importante (la partita contro la Juve) al top della forma sia mentale che fisica. Un grosso scoglio è stato abbattuto con carattere e caparbietà; Gonzalo sta ritrovando il sorriso segnando e Cuadrado, ancora lontano parente di quello che conosciamo, è tornato al gol facendo intravedere leggere sfumature di ripresa. Questa vittoria potrebbe, e ripetiamo potrebbe, segnare un’importante punto di partenza per la difficile, ma non impossibile, scalata al terzo posto. Certamente, la squadra deve ritrovare fluidità nei meccanismi di impostazione della manovra ma il calendario, levato queste prossime due partite, è favorevole e tutto deve ancora essere scritto.

Adesso però è già tempo di guardare avanti perchè Giovedì i ragazzi di Montella torneranno subito in campo a Guingamp, per un match di Europa League che rappresenterà soltanto una piacevole palestra per i viola, visto che il girone è già stato archiviato col passaggio del turno la scorsa giornata. Spazio quindi, si presume, a qualche esubero (Lazzari) o riserva in cerca di riscatto, potrebbe finalmente essere la volta buona per quanto riguarda Marin e vederlo dunque nell’undici titolare almeno per un’oretta. Come già successo lo scorso anno la Fiorentina si ritroverà ad usare il girone di Europa League quasi come fosse una sessione di allenamento, cercando cosi di migliorare quel che si può in vista del prossimo turno di campionato. Il Cagliari, o meglio, Zeman ormai abbiamo imparato a conoscerlo e sappiamo tutti che la partita può finire 4 a 0 per noi o 6 a 0 per loro. Quindi calma e lavorare, che da un certo punto di vista il nostro campionato potrebbe iniziare proprio adesso.

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE