Il Magnum Pleasure Store a Firenze

Magnum Pleasure Store, toc toc firenze

Dal 16 aprile, Firenze ha un nuovo tempio per i golosi.
Già, perché proprio in Piazza Duomo ha aperto i battenti il Magnum Pleasure Store, franchising del famoso stecco gelato a marchio Algida che ha festeggiato da poco il suo venticinquesimo anno di vita.

Dopo le aperture a Milano, Roma, Venezia e Napoli, oltre a varie capitali del mondo incluse Londra e Parigi, anche Firenze potrà vantare di avere in pieno centro il Magnum Pleasure Store, un luogo di sicura attrattività, turistica e non.

Il gelato del Magnum Store: decidi tu come crearlo

Il Magnum Pleasure Store dà la possibilità ai propri clienti di combinare un gelato in linea coi propri gusti.
I clienti, dopo aver scelto le granelle da applicare, potranno decidere il ripieno e la copertura, oltre ad un ulteriore tocco di glassa da applicare sul prodotto finito.

Così, se vogliamo, il nostro stecco Algida potrà essere ricoperto di granelle più classiche, come mandorla o cannella, o con gusti dal sapore più orientale, come le famose bacche di Goji.
Anche i più eccentrici non hanno di che preoccuparsi, perché tra le possibili combinazioni si potranno anche scegliere granelle salate o addirittura piccanti.

Magnum Pleasure Store, toc toc firenze

Oltre al gelato, il Magnum Pleasure Store, offre ai suoi clienti un servizio caffetteria, e dalle 9 del mattino alle 23 della sera, tutti i clienti potranno usufruire di questi servizi.
Una ulteriore curiosità riguarda l’allestimento interno del locale, con tavolini a tema Magnum ed un profilo del Duomo di Firenze composto interamente dagli stecchi di legno del famoso gelato.

Magnum Pleasure Store

Algida non si è però fermata qui

Infatti, all’interno dello store, affisso sul muro, possiamo notare un vero e proprio vademecum sul carattere “social” che si è voluto dare all’attività.

Seguendo le loro istruzioni ed usando gli appositi hashtag, ogni cliente potrà mostrare al mondo degli appassionati di gelato cio’ che sta gustando in quel momento e la combinazione di glasse e granelle scelta.
Un modo, questo, per creare una sorta di “community” dei divoratori di Magnum.
Giusto per non farsi mancare nulla.

 

Credits: www.vanityfair.it, www.saporie.com, www.itreforchettieri.it

Partecipa alla discussione!
  • Studente 27enne di Strategie della Comunicazione all'UniFi, per tutti i colleghi sono "il nonno". Amante dell'ironia, dei Queen e dei borghi medievali. Prolisso e polemico per natura. Cercherò di non farvi addormentare alla prima riga di ogni articolo.

Potrebbe interessarti anche

giapponese

Dove mangiare giapponese a Firenze – Seconda Parte

Qualche settimana fa ti abbiamo parlato della cucina giapponese a Firenze. In questa seconda ...

colazioni particolari a Firenze, Toc Toc Firenze

Brunch a Firenze? Dove ve lo diciamo noi!

Dopo avervi raccontato i posti più curiosi in cui trascorrere le serate fiorentine, adesso ...

Piedelibero: la possibilità di ricominciare, la Firenze che non dimentica nessuno, toc toc firenze

Piedelibero: Firenze non dimentica nessuno

Quando parliamo di carcere e di detenuti, a cosa pensiamo? In Italia a niente ...

  • Commenti