La farina più antica del mondo ha 30.000 anni e la producevano a Bilancino

La farina più antica del mondo ha 30.000 anni e la producevano a Bilancino.

La farina più antica del mondo, qui a Firenze, è stata una scoperta sensazionale

Fino a poco tempo fa si pensava che l’uomo del Paleolitico fosse carnivoro, perché non c’erano prove per poter dire o no se consumasse vegetali; ma grazie alla ricerca condotta dall’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria a Bilancino insieme a due studiosi dell’Ateneo fiorentino si è dimostrato che già 30.000 anni fa l’uomo sapeva raccogliere alcune piante selvatiche e macinarle in farina.

La farina più antica del mondo ha 30.000 anni e la producevano a Bilancino.

I ritrovamenti nel sito archeologico di Bilancino II

A Bilancino hanno scoperto un accampamento preistorico e rinvenuto due pietre, lunghe 13,6 e 11,4 centimetri, riconosciute come macina e pestello risalenti a circa trentamila anni fa; analizzando le superfici delle pietre, i ricercatori fiorentini hanno scoperto delle tracce di amido (comunemente contenuto nella farina), che hanno estratto e analizzato; dopo un lungo lavoro, dalle tracce hanno riconosciuto amidi di Typha, una pianta palustre ricca di amido.

Come si preparava la farina di Tifa?

Come hanno sperimentato direttamente i ricercatori, i fusti della pianta venivano lasciatiessiccare, poi col pestello si spellavano e si schiacciavano e con la macina si trituravano…ottenendo così la farina; una volta preparata, la farina poteva essere conservata e/o trasportata, o si poteva fare un impasto da cuocere su pietre arroventate.

La farina più antica del mondo ha 30.000 anni e la producevano a Bilancino.

I nostri avi non erano solo abili cacciatori.

La più antica ricetta per la preparazione della farina più antica del mondo

La farina più antica del mondo ha 30.000 anni e la producevano a Bilancino.

Questa comunque è la più antica testimonianza diretta dell’uso alimentare delle piante e di una ricetta per la preparazione di farina di origine vegetale; questo ha permesso di capire meglio quali fossero le attività dell’uomo di 30.000 anni fa nei suoi insediamenti, e probabilmente erano legate a lavori stagionali di raccolta e lavorazione di piante palustri.

Conclusioni

Anche se ci è voluto un lungo e difficile lavoro di identificazione, la ricerca ha dato i suoi frutti; si è capito che l’adattamento dell’uomo a una dieta ricca di carboidrati è iniziata molto prima di quanto si pensava e questo potrebbe fare luce sulle allergie alimentari presenti oggi in una parte significativa della popolazione umana.

LeiTV CiboeCibo PNAS IlBlogDelRiciclo

Partecipa alla discussione!
  • Ciao! Sono Alessandro, classe 1991. Appassionato di scienze matematiche, mi caratterizza una mentalità aperta...e sono sempre pronto a spingermi verso nuovi orizzonti da esplorare. E adoro l'ironia e il sarcasmo. Agitati. Non mescolati.

You May Also Like

i lorena, toc toc firenze

I Lorena e Firenze: le opere culturali

La storia (d’amore?) tra i Lorena e il Granducato della Toscana inizia nel 1735, ...

Illustration Marathon 2015: dedurre l’astratto

Si può davvero rappresentare la bellezza divina? 25 Ottobre 2015. All’interno del suggestivo chiostro ...

Campo di marte, toc toc firenze

Piccola storia di Campo di Marte

C’è chi ci vive da sempre e non può fare a meno di camminare, ...

  • Show Comments