La storia delle case torri fiorentine

case torri, toc toc firenze

In città antiche come Firenze, anche l’architettura racconta la storia.

Si pensi ai ponti che collegano il centro con l’oltrarno, le porte che collegavano le mura dell’antica Florentia e le sue case torri, spettatrici di lontani conflitti tra le più illustri famiglie fiorentine. Anche se sempre davanti ai nostri occhi, probabilmente sono in pochi a conoscere la storia delle torri fiorentine.

Firenze è nota per essere la città delle case torri, costruite intorno al 1200 dalle famiglie nobili fiorentine per difendersi da eventuali attacchi. Nel 1260 le torri dei ghibellini vengono rase al suolo mentre quelle dei guelfi, in seguito ad un’ordinanza per cui non potevano superare i 29 metri d’altezza, vengono abbassate. Ma ogni torre ha la sua storia, vediamo quindi alcune delle più importanti.

case torri, toc toc firenze

Torre degli Acciaiuoli

In Borgo Santi Apostoli la torre degli Acciaiuoli è uno degli edifici più antichi della famiglia. La pianta della torre è quadrangolare ed affianca l’omonimo palazzo. Oggi appartiene all'”Hotel Torre Guelfa” ma per chi la volesse visitarla è sufficiente prendere accordi con la direzione dell’albergo.

Torre dei Baldovinetti e torre degli Amidei

In seguio alle mine tedesche del 1944 molte case torri vengono gravemente danneggiate o completamente distrutte, come ad esempio la torre dei Girolami. Non molte case torri sono rimaste illese, ma alcune di esse sono riuscite a salvarsi. Due di queste sono la torre dei Baldovinetti e quella degli Amidei. La prima si trova all’angolo di Por Santa Maria ma purtroppo non può essere visitata. Grazie all’assenza di finestre, che in molte altre torri sono state ricavate anni dopo la costruzione, la struttura ha mantenuto la sua stabilità, che le ha permesso di non ricevere nessun danno. La seconda, anch’essa in Por Santa Maria, è stata in gran parte ricostruita ma ha mantenuto la sezione inferiore originale.

case torri, toc toc firenze

Torre degli Adimari

In via Calzaiuoli sorge la casa torre degli Adimari, una delle famiglie più importanti di Firenze. Dante ne parla nella Divina Commedia attraverso la voce di Cacciaguida che li definisce “piccola gente”. L’accusa severa del poeta deriva dal suo sdegno nei confronti di Boccaccio Adimari, il quale si è impossessato di una parte dei suoi beni in seguito all’esilio dei guelfi bianchi.

case torri, toc toc firenze

Questo era solo un assaggio della storia delle oltre sessanta case torri fiorentine, non ti abbiamo messo un po’ di curiosità?

 

Credits: Sailko

Tags
Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE