Il museo Capucci: storia, stile, arte e moda

capucci

Roberto Capucci è uno dei più importanti stilisti italiani, uno dei maggiori esponenti del nostro “Made in Italy” nel mondo della moda.

Tutte le ragazze sognano, almeno una volta della vita, di indossare gli abiti sfarzosi, e spesso eccessivi, che le dive di oggi e di ieri mostrano con disinvoltura ad eventi e red carpet di tutto il mondo. Quello che pochi sanno è che a Firenze si possono vedere e, toccare con mano, parte di quei sogni.

Roberto Capucci nasce a Roma nel 1930 e fin dai primi anni della sua vita dimostra passione e interesse per la moda e l’arte; nel 1951 per la prima volta la sua strada si incrocia con Firenze: partecipa ufficiosamente alla prima edizione delle sfilate collettive.

Perchè ufficiosamente? I suoi abiti non calcarono le passerelle, ma egli si limitò a disegnare abiti per la moglie e per la figlia dell’organizzatore. I vestiti furono notati e ammirati dalla stampa e dai compratori dando fama allo stilista che, dall’anno successivo, partecipò attivamente alle sfilate.

Lo stile Capucci è rivoluzionario per l’epoca

Si ispira alle geometrie e all’arte, le sue creazioni sono appariscenti e colmi di volume. Sono abiti difficile da portare, ma che conquistano ogni donna. Conoscete l’abito a 9 gonne? 9 strati di taffetà rosso fuoco che ha sedotto migliaia di ragazze in quasi un secolo di vita.

capucci

Neanche Rita Levi Montalcini resisterà al fascino di questi abiti e nel 1986, per il ritiro del premio Nobel per la Medicina, chiederà allo stilista un abito.

Roberto Capucci venne insignito dell’oscar della moda a Chicago e aprì una maison a Parigi per molti anni, ma poi tornò in Italia e nel 1995 viene invitato, assieme ad altri 20 artisti, ad esporre i suoi abiti per il Centenario della Biennale di Venezia e per questo evento lo stilista realizzerà le sue celeberrime “Architetture in Tessuto”. Nel 2007 a Villa Bardini, sulla Costa San Giorgio al numero 2, apre a Firenze il Museo Capucci, ove sono conservati 439 abiti storici, 500 illustrazioni firmate, 22.000 disegni originali, una rassegna stampa completa e una vasta fototeca e mediateca. Le opere esposte saranno ruotate circolarmente e spesso si organizzando eventi e concorsi per giovani designer e appassionati del mondo della moda.

Rimarrete abbagliati da abiti e modelli futuristici ed eleganti. In particolare “l’ Angelo d’Oro” rapirà il cuore di molte fanciulle. Un abito composto da uno splendido tessuto d’oro, plissettato per ricreare le ali di un angelo.

capucci

Un museo diverso da quelli normali, un luogo dove camminare in mezzo ad abiti scultorei indossati dalle grandi dive della vecchia Hollywood e dalle moderne star dei red carpet, sentendosi come Cenerentola al ballo. Ma per il principe…dovrete fare da sole!

 

renebrination.typepad, 4pbblogspot, fashonablenunzy, 2stile

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE