Natale in casa… dei fiorentini!

Natale, Toc Toc Firenze

Domani è Natale.

Fra qualche ora ci riuniremo con le nostre famiglie per condividere il classico pranzo di natale o cena della vigilia. Tante sono le tradizioni culinarie fiorentine, dall’antipasto al dolce. Ogni famiglia ha usanze, metodi di preparazione e di servizio delle pietanze, che differenziano le tradizioni presenti nella nostra città.

L’antipasto

Normalmente il pranzo o la cena viene inaugurata con i classici crostini di fegatini di pollo: l’antipasto per eccellenza delle famiglie fiorentine. Di semplice preparazione, questa ricetta prevede che i fegatini di pollo vengano fatti rosolare in padella con capperi e qualche filetto di acciuga sott’olio, per poi essere sfumati con vin santo ed infine tritati, per essere adagiati su un crostone di pane toscano tostato e bagnato con brodo vegetale.

10848199_840632262646513_1781861538_n

Il primo

Passando al primo piatto, i tortellini in brodo sono molto diffusi: il ruolo fondamentale è ricoperto dal brodo, di manzo o di cappone, che andrà ad abbracciare i tortellini insieme ad una spolverata di parmigiano, per i più golosi. Sulla portata principale possiamo trovare sia l’arista arrosto che l’agnello, sempre arrostito, accompagnato da vari contorni: piselli alla fiorentina, patate lesse o arrosto, spinaci ed insalata.

Dolcezze

Infine per quanto riguarda il dolce, Firenze non ha un vero e proprio dolce natalizio, infatti sulle nostre tavole sono presenti prodotti comunque provenienti dalla nostra regione, come i Ricciarelli o il Panforte, anche se non mancano mai il Panettone e il Pandoro. Questi dolci sono molto spesso accompagnati da una varia selezione di frutta secca come noci, arachidi, mandorle, datteri, fichi secchi.

924469_829808177083278_1814214790_n

Non ci resta che aspettare qualche ora prima di poter gustare tutte queste leccornie, di cui ne basta il pensiero per farci venire l’acquolina in bocca.

Credits: debby_senza_h; scillaalvin; claurole63

 

 

 

Partecipa alla discussione!
  • Ambizioso ed eclettico cuoco, nato nella città più bella del mondo nel marzo 1993. Chef libero professionista, Personal Chef ed amante della cucina creativa.

Potrebbe interessarti anche

leggere crea dipendenza,toc toc firenze

“Non ti muovere” Margaret Mazzantini

  Il romanzo di Margaret Mazzantini “Non ti muovere” pubblicato nel 2001 da Mondadori, ...

pane, toc toc firenze

Il pane “sciocco” è colpa dei pisani

“Buono come il pane”, “non distinguere il pan dai sassi”, “rendere pan per focaccia”. ...

parole fiorentine, toc toc firenze

Parole fiorentine #4

Per il giorno di Natale, tre parole fiorentine che riguardano il pranzo, l’affabilità dei ...

  • Commenti