Piazza Brunelleschi, il parcheggio che divide

piazza brunelleschi, toc toc Firenze

Se si passeggia per piazza Brunelleschi in questo periodo, la prima cosa che salta all’occhio, dopo la Rotonda di Santa Maria degli Angeli, sono le tante bandiere con la scritta NoScav appese alle finestre.

Sono lì a simboleggiare l’opposizione dei residenti di piazza Brunelleschi, a due passi dal Duomo, al progetto del parcheggio interrato che dovrebbe sorgere per volontà di una ATI (Associazione Temporanea di Imprese tra cui Firenze Parcheggi e Trevi Spa). La relazione preliminare del giugno 2012 prevede la realizzazione di un parcheggio da 190 posti definito “a rotazione”, al costo di 3 euro l’ora.

Pro e contro

L’obiettivo del Comitato per piazza Brunelleschi è impedire la realizzazione dell’opera perché giudicata dannosa e inutile. È Dannosa perché comporta uno scavo profondo 18 metri che potrebbe, a loro avviso, creare un disastro idrogeologico e danneggiare le strutture circostanti, data la presenza della falda acquifera a circa 7 metri di profondità. Il dato è stato ricavato dalla relazione tecnica che parla di “uno scavo che intercetta il livello di falda”. Inoltre, il parcheggio in piazza Brunelleschi causerà un aumento del traffico e, quindi, dell’inquinamento acustico ed atmosferico, in contraddizione con le politiche di pedonalizzazione del centro storico attuate dal Comune negli ultimi anni. È inutile perché, a loro avviso, per garantire la mobilità nel centro storico basterebbe collegare con bus elettrici i parcheggi sottoutilizzati già presenti nella zona (S. Ambrogio, Fortezza, Parterre, Beccaria). Il Comune, da parte sua, sostiene che il parcheggio in piazza Brunelleschi avrà utilità pubblica perché servirà il vicino ospedale di Santa Maria Nuova, che al momento ne è sprovvisto. Inoltre, secondo l’amministrazione l’intervento, che prevede anche l’abbattimento di una palazzina e l’edificazione di una nuova, servirà a riqualificare la piazza.

piazza brunelleschi, toc toc Firenze

Un tesoro sotto i nostri piedi

All’interno del progetto preliminare, è possibile leggere le conclusioni della ricerca archeologica condotta da Marianna Alfieri: “Piazza Brunelleschi si inserisce in un’area a medio-alta potenzialità archeologica…Di conseguenza, le attività di scavo in progetto potrebbero intercettare depositi archeologici ancora conservati. È auspicabile la realizzazione di saggi di verifica archeologica preventiva, al fine di acquisire direttamente dati più certi poiché la maggioranza dei rinvenimenti noti riguarda l’età romana, mentre sono molto sporadici i dati relativi ai secoli successivi, nonostante la notevole vitalità di Firenze durante il Medioevo”. È possibile, dunque, che il cantiere si trasformi in uno scavo archeologico. Questa ed altre questioni, come quella dell’usufrutto del terreno sovrastante l’opera da parte del privato/costruttore per i 99 anni successivi la realizzazione, hanno indotto il Comune a chiedere a Firenze Parcheggi di presentare un nuovo progetto. La risposta della società mista pubblico-privato (49,47% del comune di Firenze) non è ancora arrivata, forse a causa del fatto che nel prossimo regolamento urbanistico potrebbe essere inserita una clausola che concede dal 40 al 45% dei posti ai residenti.

Previsioni per il futuro

Se la cosa verrà formalizzata, l’appetibilità della costruzione del parcheggio in piazza Brunelleschi diminuirà drasticamente e questa potrebbe essere abbandonata. Così è accaduto per piazza del Carmine. L’opera, infatti, se pur ancora presente nel regolamento urbanistico, è stata abbandonata, almeno a parole. Manca però una delibera formale. La posizione dell’amministrazione sui due parcheggi è ben espressa nelle recenti dichiarazioni dell’assessore ai trasporti e mobilità Stefano Giorgetti, nella seduta del 17 luglio del Consiglio Comunale: “No al parcheggio in piazza del Carmine. Per quanto riguarda piazza Brunelleschi, al momento non si intende dichiarare decaduta la procedura del project financing. Valuteremo in base al progetto che ci verrà presentato”.

credits: Piazza Brunelleschi

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE