Pregi e difetti del vivere al di fuori del Quartiere 1

quartiere, toc toc firenze

Per avere un quadro più ampio di cosa significhi abitare a Firenze, abbiamo deciso di esaminare pregi e difetti del vivere al di fuori del centro cittadino!

 

La tranquillità

Quartiere, toc toc firenze

Un primo tratto distintivo del vivere al di fuori del centro storico è sicuramente la tranquillità dei quartieri residenziali. Tuttavia ,non ci vorrà molto prima di accorgersi che non in tutta Firenze vige questa tranquillità, ma sicuramente, rispetto agli “schiamazzi” dei turisti e alle urla dei “balordi” in cerca di divertimento la sera d’estate, è tutta un’altra musica.

I negozi

quartiere, toc toc firenze

In secondo luogo, vivendo al di fuori delle mura, apprezzerete sicuramente il buon collegamento con i servizi della grande distribuzione. Per uno studente “svogliato e squattrinato” piuttosto che per un pensionato o una famiglia numerosa, l’accesso facilitato a centri commerciali, negozi di elettronica, outlet ecc. è sicuramente un bel vantaggio. Infine è indubbio come la qualità media delle abitazioni sia certamente più alta, motivo per cui numerose famiglie o compagini di studenti, a differenza di stranieri e studenti Erasmus (ammaliati dalla città storica), optano per alloggiare al di fuori del Quartiere 1.

Ma ci sono anche dei difetti

Tuttavia, dopo qualche tempo di permanenza, imparerete che vi sono anche diversi aspetti negativi accanto a quelli positivi. In primis il traffico: non si può non percepire la differenza tra una bella passeggiata nel centro pedonalizzato e lo slalom gigante che ogni giorno tocca affrontare in mezzo al traffico delle 19:00.  In secondo luogo, se non ci si ferma al primo vicinato, non sarà difficile notare intere zone che stanno vivendo un profondo stato di degrado ed emarginazione. Infine il grande problema di numerosi quartieri decentrati è la assoluta carenza di locali e luoghi per lo svago, il tempo libero e la socializzazione. Ci sono infatti intere aree cittadine in cui trovare un pub o un locale dove uscire con gli amici è più difficile che trovare uno Juventus Fan Club.

Per concludere, ora che il quadro è finalmente completo ed abbiamo analizzato pregi e difetti del vivere “in periferia”, non resta che aprire il dibattito, sempre presente tra i fiorentini (e buona parte dei fuori sede), su quale zona sia la più adatta ad accogliervi all’interno della città del Giglio.

Sei appena arrivato a Firenze e non riesci ad orientarti? Guarda le nostre guide per i fuorisede a Firenze!

Credits:Geomangio VisitTuscany PutneyPics

Partecipa alla discussione!
  • Michail Schwartz nasce a Cremona il 26 Gennaio 1990. Dopo una gioventù spensierata sulle rive del Po si trasferisce a Firenze per studiare Scienze Politiche e European Affairs. Grande fan dei Bad Religion, della Cremonese e del Campari col Bianco, quando non è impegnato a girare l'Italia in Vespa o a discutere del futuro dell'Europa e del Socialismo, si diletta eseguendo versioni acustiche di Britney Spears e calcando campi spelacchiati di periferia alla perenne ricerca di una condizione atletica ormai irrimediabilmente perduta.

Potrebbe interessarti anche

lingue straniere

Lingue straniere? Ormai non sono più un problema

Sarà capitato anche a voi di trovarvi a balbettare e gesticolare di fronte a ...

tasse universitarie università di firenze

Tasse universitarie, come ottenere il rimborso?

Rimborso tasse universitarie: una semplice guida per richiederli all’UniFi senza doversi disperare sul manifesto ...

  • Commenti