Tutto quello che devi sapere sullo studente part-time

Studente, Toc Toc FIrenze

Vuoi conciliare l’impegno universitario con l’esperienza lavorativa, ma non sai come fare? Noi di Toc Toc ti diamo una mano!

Scopriamo insieme la soluzione che fa al caso tuo. Dal 2008 l’Ateneo fiorentino ha concesso la possibilità di accedere alle attività didattiche, con la qualifica di studente impegnato a tempo parziale (part-time), approvando poi, nel 2010, alcune modifiche all’apposito regolamento dedicato, ma procediamo con ordine.

Innanzitutto, per avere accesso a quest’opportunità, occorre che tu presenti motivata domanda al Rettore. A questo punto, una volta vagliata la domanda, la qualifica di studente part-time ti sarà assegnata nel caso in cui, per motivi familiari o lavorativi, tu non abbia la possibilità di frequentare regolarmente l’università.

9677769476_c29b9d0380_z

In qualità di studente part-time, potrai usufruire di agevolazioni economiche sul pagamento delle tasse d’iscrizione. Di contro, sarai vincolato al raggiungimento di un numero limitato di crediti formativi (non meno di 12, non più di 60 cfu) durante l’anno accademico.

Si può passare poi al “tempo pieno” ?

Qualora volessi passare al tempo pieno, sarai libero di farlo, integrando il pagamento delle tasse universitarie ordinarie. Inoltre il part-time è circoscritto agli anni regolari di corso, per intenderci non è consentito per gli anni da fuori corso. Abbiamo avuto modo di raccogliere alcune testimonianze a riguardo, riscontrando pareri discordanti. A una positiva valutazione di questa offerta, da parte di coloro che sottolineano “l’apertura” del sistema universitario nei confronti di chi, magari, da priorità all’esperienza lavorativa, fa da contraltare la voce di chi, invece, si scontra con difficoltà concrete e problematiche organizzative.

Studente, Toc Toc Firenze

Per esempio, viene valutato negativamente il fatto che lo studente debba concordare programmi personalizzati direttamente con i docenti. E ancora, gli studenti con qualifica part-time, lamentano la scarsa reperibilità, in alcune occasioni, delle liste dei testi suggeriti per sostenere gli esami. Pro e contro, insomma, come ogni cosa, del resto.

In caso necessiti di informazioni più approfondite sul tema, ti rimandiamo al sito web dell’Università degli Studi di Firenze, invitandoti a consultare la sezione dedicata del Manifesto degli Studi. Il nostro consiglio è soltanto uno: che tu sia studente a tempo pieno o studente part-time, studia, non te ne pentirai!

Non capisci come funziona l’università? Guarda tutte le nostre guide alla sopravvivenza in UniFi!

Credits: Beverlev Goodwin, Julio Cesar Mesa, Emiliano

 

Top
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE